Giallo Marcigliana, vittima portata sul posto dopo la morte

LagO bUFALOTTA 2Roma, 31 Ottobre – Nuovi interrogativi sul giallo intorno alla morte del commerciante egiziano Ebrahim Mohamed Lashein, ritrovato senza vita e con le mani legate sulle sponde di un laghetto sportivo nella zona della Marcigliana. Secondo l’ autopsia, svolta dai medici del Policlinico Gemelli, la vittima sarebbe stata portata sul luogo di ritrovamento solo dopo la sua morte, avvenuta per arresto cardiaco.

Sul corpo di Lashein nessun segno di lesione lascia supporre una morte violenta, presenti solo dei graffi sul viso che fanno pensare ad una caduta in cui l’uomo non è riuscito a ripararsi; neanche i polsi riportano ferite. Tutte le piste investigative sono aperte, persino quella del sequestro finito male.

fonte: Il Messaggero

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here