Monterotondo, solo il sindaco pubblica on line il 730 della moglie

 Mauro AlessandriMonterotondo, 24 ottobre – A Palazzo Orsini, l’unico ad aver pubblicato il proprio reddito assieme a quello della consorte è stato il sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri. Prevista dal decreto legislativo 33 del 2013, l’opzione di pubblicare la dichiarazione dei redditi dei consorti e dei parenti fino al secondo grado, non è stata accolta di buon grado dalla maggioranza che ha scelto di firmare sul “non acconsento“.

Un solo consigliere comunale è andato contro corrente,  optando per la pubblicazione dei dati. Resta il fatto che  il comune di Monterotondo ha messo on-line redditi e stato patrimoniale di giunta e consiglio. Nel dettaglio, l’assessore al Bilancio Ruggero Ruggeri, che risulta il primo contribuente della giunta, ha  dichiarato poco meno di 100mila euro e di possedere una piccola Citroen C3 del 2006. A seguire il  “collega” imprenditore e assessore al Patrimonio, Gerardo Casamenti – titolare all’80% di Tecnical Management Company Srl,   ha dichiarato poco più 46mila euro, affermando inoltre di non aver intestata nessuna autovettura. L’assessore Luigi Cavalli, proprietario per metà dello storico forno di famiglia, ha dichiarato poco meno di 40mila euro di reddito, comprensivi dei 12mila euro percepiti nel Cda della Gesepu, ovvero l’azienda che gestisce il servizio rifiuti a Mentana e Fonte Nuova. Tra i non imprenditori, Walter Antonini si aggiudica il primato del reddito più alto, dichiarando poco meno di 60mila euro nel 2012. Oltre al reddito della moglie, Mauro Alessandri ha specificato anche il tipo di immobili di cui risulta proprietario o comproprietario.

Social

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here