Ponte di Nona, nessuna delibera per sanare le occupazioni

corteo 2-2-2Roma, 29 ottobre – Nessuna delibera da parte della Regione Lazio per eliminare le occupazioni abusive. E la ragione consisterebbe nella mancanza di fondi. La notizia è emersa ieri, nel corso di un incontro in assessorato alle Infrastrutture, alle Politiche abitative e Ambiente a cui hanno partecipato alcune delegazioni dei comitati di quartiere. Il disagi dei cittadini non sono solo l’emergenza abitativa ma anche lo stato di illegalità in cui versano intere zone. «Abbiamo chiesto spiegazioni rispetto al perdurare dello stato di illegalità in cui versa il nostro quadrante a causa delle occupazioni abusive di palazzine private – emerge in una nota dei comitati – ed abbiamo chiesto inoltre spiegazioni in merito alle indiscrezioni, secondo le quali in Regione era in preparazione una delibera per sanare alcune occupazioni illegali, con l’acquisto anche di palazzine occupate».

Inoltre si è ribadito come  l’illegalità delle occupazioni abusive dei quartieri abbiano ricadute economiche e sociali sui cittadini del luogo stesso. In seguito tutti si aspettano un riconoscimento dei diritti dei cittadini che hanno investito i loro risparmi a Ponte di Nona e Colle degli Abeti. L’assessorato, delegando il dott.Voci, ha espresso comprensione e solidarietà per le problematiche descritte dai cittadini e ha ribadito che le indiscrezioni giornalistiche non corrispondono alla verità in quanto, adesso, la Regione non ha i fondi necessari per attuare un’azione del genere.

fonte: Romatoday

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here