Atac, lo scandalo dei biglietti falsi non piace al Campidoglio

biglietti atacRoma 9 novembre – Ancora aria di bufera sull’azienda municipalizzata Atac. Ma il comune storce il naso.  Prevista, infatti, in Campidoglio per il prossimo 12 novembre una seduta straordinaria per far luce sull’inchiesta della presunta truffa dei biglietti falsi. La seduta è necessaria per esercitare i poteri di controllo attribuiti all’Assemblea Capitolina sulle aziende partecipate.

Terribili sono i sospetti a carico Atac. Nell’indagine si deve accertare anchela possibilità di eventuali ed oscure manovre che sarebbero alla base dell’attività di duplicazione dei titoli di viaggio che è stata creata allo scopo esclusivo di accumulare fondi neri per finanziare la politica. Al momento in casa Atac si attendono gli esiti delle indagini della magistratura per muovere qualsiasi ipotesi di licenziamento tra i dirigenti che con contratti a tempo indeterminato e scivoli d’oro costerebbero all’azienda un patrimonio. Il sindaco Ignazio Marino tuona sconcertato: «Cacceremo i ladri uno a uno». Intanto nel pomeriggio è previsto un incontro tra il primo cittadino, il vicesindaco Luigi Nieri e l’assessore ai Trasporti Guido Improta per i quali si stanno raccogliendo tutte le necessarie documentazioni.

Fonte: RomaToday

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here