“Attila” gela Roma ed il centro Italia. Neve a bassa quota e difficoltà nei collegamenti

AttilaRoma, 27 novembre – La morsa del freddo cinge d’assedio il centro Italia. La neve insiste sul versante adriatico della penisola, particolarmente sull’Abruzzo. Nel giro di circa trentasei ora, il manto nevoso ha raggiunto anche il metro d’altezza, rendendo talvolta difficoltosi i collegamenti su strade statali e provinciali. La neve ha lambito anche la Capitale, imbiancando i colli alle sue spalle e nel resto della provincia. Qualche momento di difficoltà si è vissuto nella giornata di ieri: traffico in tilt sull’autostrada A24 tra Tivoli e Castel Madama e mezzi anti-ghiaccio in azione sulla Roma-Fiumicino e sul Grande Raccordo Anulare.

“Attila” sta letteralmente stritolando Roma. L’ondata di freddo baltico ha fatto precipitare la colonnina di mercurio intorno allo zero. Dopo le copiose piogge dei giorni scorsi, i romani battono i denti. E devono anche stare attenti al vento: le fortissime folate che hanno spazzato la Città Eterna hanno portato allo sradicamento ed alla caduta di un albero in zona Prati, il quale ha provocato il ferimento (fortunatamente non grave) di una donna ottantenne.

Rita Cutini, assessore al Sostegno Sociale del Comune di Roma, annuncia che, in concomitanza con l’arrivo del freddo e del calo delle temperature, è stato già avviato il programma che ha previsto l’ampliamento dei posti a disposizione per dare accoglienza ed ospitalità ai senza tetto. Il servizio è già attivo da lunedì, grazie alla stretta collaborazione con le associazioni di volontariato. La Cutini dichiara: «Eravamo già pronti a fornire la massima accoglienza di fronte al freddo alle persone che vivono in una situazione di povertà estrema».

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here