Case popolari ai rom, Santori: «il Campidoglio smentisca»

case-popolari-ater-roma-119467-1Roma, 4 novembre – Pronta la polemica da parte dell’opposizione in Campidoglio sul fatto di far entrare in possesso delle case popolari anche ai cittadini rom: «Il sindaco di Roma, Ignazio Marino e l’assessore alle Politiche Sociali Cutini chiariscano al più presto la posizione della Giunta e smentiscano immediatamente le parole di Amnesty International». L’attacco arriva direttamente da parte del consigliere regionale del Lazio, Fabrizio Santori.  Nel rapporto dell’assessore Cutini si legge: «La nuova amministrazione di Roma ha espresso l’intenzione di annullare la circolare discriminatoria che impedisce ai rom di accedere agli alloggi pubblici. Ciò costituirebbe un importante passo nella giusta direzione». «L’ultimo bando di concorso  per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica – continua la nota – è stato emanato dalla giunta Alemanno, e nei giorni seguenti è stato esplicitamente chiarito che a tale bando non potevano partecipare le famiglie rom, già ampiamente sostenute dall’Amministrazione capitolina». Si tratta di un tema delicato affrontato in un momento in cui i cittadini romani scendono in piazza per il diritto all’abitazione. Tantissimi residenti aspettano, infatti, da decenni che il Comune gli affidi un alloggio popolare. Trovare una soluzione a questo punto non è una decisione da prendere a tempo perso ma un obbligo per l’attuale amministrazione nei confronti dei cittadini.

fonte: Romatoday

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here