Ciampino, il 21 novembre torna la Festa dell’Albero

festadellalbero2013Roma, 19 novembre – In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi, il Comune di Ciampino – Assessorato alla Pubblica Istruzione ed Ambiente – sostiene con il patrocinio gratuito due iniziative promosse dall’Associazione no-profit “Città a misura d’uomo” e dalla Pro Loco locale. Giovedì 21 Novembre, data ufficiale della festa, alla scuola Gianni Rodari verrà svolta dagli alunni e dai docenti, una lettura a più voci del libro “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono. Mentre Domenica 24 alle ore 10.00 è prevista la piantumazione di 10 piante autoctone, offerte dalla Cooperativa “Il Trattore”, nell’area cani di Via Lisbona, adiacente il Parco “Aldo Moro”.

La Festa dell’albero ha radici molto antiche che risalgono a usanze dei greci, dei popoli orientali, poi riprese dai romani. In Italia la prima Festa dell’albero fu celebrata nel 1898 dal Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli. La legge forestale del 1923 istituì la Festa degli alberi, da celebrare ogni anno nelle forme da stabilire. Recentemente con la Legge nazionale 10 del 2013 è stata istituita ufficialmente il 21 novembre la giornata nazionale dell’Albero.

«La Festa degli Alberi – afferma l’assessore all’Ambiente Guglielmo Abbondati – oggi mantiene inalterato il valore delle sue finalità istitutive, più attuali di un secolo fa, in un tempo dove gli effetti dei cambiamenti climatici in corso sono purtroppo sotto gli occhi di tutti. Non dobbiamo mai dimenticare che gli alberi, sono il polmone del mondo, il primo argine naturale alle emissioni di gas serra e all’inquinamento delle nostre città».

«Crediamo sia importante – continua l’Assessore alla Pubblica Istruzione Anna Rita Fraioli – diffondere questo importante messaggio nella cittadinanza, ma soprattutto nelle scuole, che hanno collaborato a questa iniziativa». «Trasmettere ai giovani il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi, – ha concluso il vice sindaco Carlo Verini – significa creare una sana coscienza ecologica nelle generazioni future che si troveranno ad affrontare problemi ed emergenze ambientali sempre nuovi e su scala globale».

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here