Donne e giovani vanno lavorare anche malati per non perdere il lavoro

Lavoro: a settembre -80 mila occupati, -490 mila su annoRoma, 8 Novembre- Dal convegno della Federazione italiana medici medicina generale (Fimmg) in corso a Roma è emerso che in Italia negli ultimi due anni si sta sviluppando la tendenza ad andare al lavoro anche malati. A causa della crisi molta gente, soprattutto le categorie più deboli come donne e giovani, temendo di perdere il proprio posto di lavoro chiede al medico di andare a lavorare anche in scarse condizioni di salute. Il fenomeno secondo Guido Marinoni, componente del Consiglio nazionale della Fimmg, si verifica principalmente nel Nord Est del Paese, dove la crisi si sente molto e la paura di perdere il lavoro è grande. Anche Alfredo Petrone, responsabile medici Inps della Fimmg, conferma l’emergere di questa tendenza e puntualizza che i medici cercano di non farsi influenzare, ma la realtà è che in particolare giovani e donne impiegati nella grande distribuzione e nei call center, sono disposti a lavorare anche quando per il loro bene sarebbe meglio che non lo facessero.

Fonte: Il Messaggero

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here