Ecomondo 2013, idee e progetti per la Green economy

ecomondo_2013Roma, 6 novembre – Ecomondo, la più accreditata fiera internazionale per il bacino del Sud Europa e del Mediterraneo sul Recupero di Materia ed Energia e lo Sviluppo Sostenibile, in corso a Rimini in questi giorni, vede una significativa partecipazione dell’ENEA, che presenta le sue attività in questo settore relative alla gestione sostenibile e all’uso efficiente delle risorse, alla riduzione degli impatti ambientali e sociali, allo sviluppo della competitività del sistema produttivo, prendendo in considerazione tutte le componenti ambientali, energetiche, tecnologiche, metodologiche ed economiche necessarie a favorire un volano “green” per la nostra economia e per il miglioramento della qualità della vita.

Con l’obiettivo di sviluppare una vera e propria piattaforma programmatica per l’economia italiana, per il secondo anno consecutivo ad Ecomondo si tengono gli Stati Generali della Green Economy, iniziativa promossa da 66 organizzazioni di imprese italiane rappresentative di tutti i settori di sviluppo strategico della green economy italiana, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico. In questo ambito, l’ENEA coordina il Gruppo di Lavoro “Sviluppo dell’eco-innovazione” e partecipa ai lavori di diversi altri gruppi degli Stati Generali della Green Economy. Inoltre, l’ENEA ha collaborato con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile alla redazione del “Rapporto Green Economy 2013 – Un green new deal per l’Italia”, che viene presentato a Rimini in anteprima, e successivamente a Roma presso l’ENEA.

Alcune delle attività dell’ENEA vengono presentate nel corso di 7 convegni tecnico-scientifici (http://www.enea.it/it/enea_informa/events/ecomondo13-1/ecomondo-2013), riguardanti:
Compostaggio di comunità
Il recupero dei rifiuti organici e dei fanghi di depurazione (in collaborazione con CNR e AQUASER)
Il quadro Europeo e posizionamento italiano nell’ambito della strategia europea sui raw materials
Il Recycling – una fonte preziosa di materia
Le esperienze e lo stato dell’arte della simbiosi industriale in Italia
Iniziative WssTP e EIP water per favorire la competitività dell’industria europea dell’acqua (in collaborazione con il CNR)
Climatizzazione con fonti rinnovabili

L’ENEA è presente anche con uno stand dove vengono illustrate molte delle sue attività nel settore della Green Economy: sviluppo di approcci integrati alla sostenibilità dei territori e dei sistemi produttivi, ed in particolare, smart cities, turismo sostenibile, simbiosi in aree industriali; sviluppo di tecnologie energetiche, quali la produzione di biocarburanti, i nuovi sistemi di accumulo, la climatizzazione con fonti rinnovabili e l’efficienza energetica nel settore dell’illuminazione; sviluppo di tecnologie ambientali, quali il compostaggio di comunità, il recupero di materie prime seconde da rifiuti e prodotti a fine vita, il risparmio e riuso dell’acqua in ambito urbano, agricolo e industriale, applicazione di strumenti e metodologie quali LCA (Lyfe Cycle Assessment) e LCC (Lyfe Cicle Cost), etichette e certificazione ambientale.

Fonte: Uffico Stampa Enea

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here