Occupato studentato, posti alloggio pronti ma mai assegnati

Roma, 14 novembre-StudentatoBHKuESxCMAEhO1k nuovo su via Cesare De Lollis, 110 posti, finito, con i mobili e pronto ad ospitare i ragazzi che non possono far fronte alla mafia degli affitti romani. Fin dal 2013 la Laziodisu doveva assegnare i posti ai vincitori della borsa, ma quei posti sono rimasti vuoti e, all’ennesimo ritardo gli studenti sono passati alle vie di fatto, occupando lo studentato.

Ieri mattina un centinaio di studenti  si è impossessato “di ciò che è loro per diritto” occupando la residenza universitaria A.Ruberti, in via Cesare de Lollis 20. Sono ormai molti anni che gli studenti e le studentesse della Sapienza denunciano le inefficienze dell’ente Laziodisu, che dovrebbe occuparsi delle agevolazioni in favore delle fasce di reddito più deboli, in modo da garantire a tutti il diritto allo studio. Per questo l’ente gestisce agevolazioni sui trasporti, posti alloggio, mensa universitaria e borse di collaborazione. Il sistema dovrebbe funzionare alla perfezione, eppure da qualche parte c’è una falla, la Laziodisu consegna in media sei mesi dopo le borse di studio, mettendo a rischio la permanenza a Roma dei fuorisede, le borse di collaborazione (lavoro all’interno dell’università con un pagamento) vengono diminuite di anno in anno. Il continuo cambiamento dei criteri di selezione spesso impedisce a chi è titolare di borsa un anno di non rientrare in graduatoria, ma poi beffa ancora maggiore c’è chi vince la borsa di studio, ma la Laziodisu non ha fondi per erogarla (idoneo non vincitore). Ma lo scandalo maggiore, denunciato da associazione studentesche e attivisti, sono proprio i posti alloggio. La Laziodisu ha oltre 500 posti letto da destinare alla Sapienza, eppure essi non vengono messi a disposizione, ma lasciati chiusi e vuoti, preda dei vandali e del degrado.

Sono queste alcune delle ragioni che ieri hanno spinto un centinaio di ragazzi ad occupare lo studentato su via Cesare de Lollis, un’occupazione definita pacifica. Rimarranno in occupazione fino a ce la Laziodisu non darà risposte e alternative concrete.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here