I tornado flagellano gli USA: 6 morti ed allerta per 53 milioni

TornadoNew York, 18 novembre – Si contano già sei morti. Insieme ad una quantità imprecisata di dispersi. La sensazione netta, purtroppo, è che il bilancio possa aggravarsi con il passare delle ore. Gli Stati Uniti vivono momenti di “passione”, flagellati da un gran numero di tornado su gran parte del territorio. Se ne contano da 66 ad 81, secondo diverse fonti. L’attività degli eventi atmosferici si sta concentrando su una decina di stati del Midwest, particolarmente in Illinois. Ingenti i danni creati. Ed è proprio in quella zona che sei persone hanno perso la vita: la cittadina di Washington – un piccolo centro nei pressi di Chicago – piange la perdita di una persona, mentre in città si registrano gravissime distruzioni e numerosi dispersi, fra cui un bambino di dieci anni; due morti nella cittadina di New Maiden, mentre sono ben tre nella contea di Massac.

Si tratta di una tragedia annunciata. Il servizio meteorologico aveva emesso proprio nella giornata di oggi un avviso di maltempo che coinvolgeva una vasta area del paese: dall’Illinois all’Indiana, dal sud del Michigan all’Ohio occidentale per un totale di dieci stati. Venti distruttivi e rischi di tornado che, poi, si sono rivelati ancor più devastanti del previsto.

Laura Furgione, vice-direttore del National Weather Service National Oceanic and Atmospheric Administration aveva già lanciato l’allarme: «Si tratta di un pericoloso sistema meteorologico che ha il potenziale di essere estremamente mortale e distruttivo. Preparatevi adesso».

Purtroppo, così è stato. Le tempeste si muovono ad una velocità di ben 100 km orari e Russell Schneider, direttore del servizio meteo del centro di previsione delle tempeste ha dichiarato: «Questa è una situazione molto pericolosa. Circa 53 milioni di persone in dieci Stati corrono rischi significativi». La rapidità con la quale le tempeste si stanno spostando rappresentano un ulteriore fattore di pericolo, non concedendo sufficiente tempo agli abitanti delle zone interessate per cercare riparo, se queste si limitassero a guardare il cielo.

Il meteorologo Matt Friedlein avverte: «Potrebbero essere tranquilli perché non vedono brutto tempo, ma insistiamo che dovrebbero mantenere un occhio vigile sul meteo ed avere modo di sentire se ci sono allerta-tornado perché le cose possono cambiare molto velocemente».

Secondo il National Weather Service, l’epicentro dei temporale si sta concentrando sulla zona dei grandi laghi, coinvolgendo in prima battuta stati come Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio, sino a scendere lungo le valli di Mississippi e Tennessee. Forti ed improvvise precipitazioni, insieme a fortissime raffiche di vento, batteranno incessantemente sulla zona. Le grandi città che potrebbero essere maggiormente coinvolte dalle tempeste sono Buffalo, Chicago e Detroit. Inoltre, si temono i disagi provocati dai black-out. Ma non è finita: l’area depressionaria potrebbe spostarsi vesto est per coinvolgere la Pennsylvania, il Maryland ed il New Jersey. Il rischio è quello di veder sfiorata anche New York nella mattinata odierna (il pomeriggio in Italia).

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here