Villanova, presi i ladri. Fatale l’ultimo furto

polizia_blocchiRoma, 14 novembre – Dopo la segnalazione di un’auto con targa straniera, che è stata vista allontanarsi dal luogo dell’ultimo furto, in via Maremmana Inferiore, tre persone sono state fermate e la refurtiva recuperata.
I tre ladri, di origine bulgara,  uno di 33 e gli altri due 34enni,  stavano rastrellando la zona di Villanova di Guidonia con una serie di furti in negozi ed abitazioni. Ma dopo le ripetute denunce di furto, le indagini del Commissariato di Polizia di Tivoli hanno portato all’arresto della banda. L’ultimo furto commesso nella notte nei confronti di una pizzeria della stessa cittadina. Il bottino era ingente. Tra gli altri oggetti era stato rubato un maxi schermo, un impianto di amplificazione completo di mixer, vari monitor oltre a numerosi generi alimentari.

L’unico elemento in possesso degli investigatori è stata la testimonianza di un uomo che ha visto in strada, al momento del furto, una monovolume con targa straniera. Dopo diversi appostamenti per cercare di individuare i componenti della banda sono riusciti ad individuarli. Infatti in via Maremmana Inferiore  hanno avvistato una monovolume corrispondente, nella marca e nel colore, a quella segnalata, nella quale era apposta una targa bulgara. E’ subito scattata la perquisizione.  All’interno dell’abitazione, dove al momento dell’irruzione dei poliziotti  erano presenti cinque persone, 3 uomini e 2 donne, è stata rinvenuta tutta la refurtiva appartenente alla pizzeria, oltre ad altra merce di valore, probabilmente rubata, visto che tutti gli oggetti presentavano ancora apposto il cartellino con relativo codice a barre riportante anche il prezzo. Numerosi i capi di abbigliamento rinvenuti: jeans, borse, camice, cinte, maglioni da uomo e da donna, felpe, giacconi ed orologi. I tre uomini sono stati condotti in Commissariato ed al termine sono stati denunciati per furto aggravato. Tutta la merce rubata è stata sequestrata e riconsegnata ai legittimi proprietari.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here