Campidoglio, a rischio trasporti e servizi sociali

Roma, 21 dicembre- L’approvazione della legge di stabilità e i problemi cronici di bilancio della Capitale creano molte criticità per il Campidoglio. Nel 2014 saranno a rischio i beni essenziali, come trasporti e servizi sociali. In proposito Marino si unisce all’appello dei sindaci di tutta Italia, rivolto  a NapolitanoLetta, per emanare il prima possibile degli emendamenti correttivi alla nuova finanziaria o i Comuni non riusciranno a garantire i servizi essenziali. Intanto il Campidoglio cerca di sdrammatizzare e guardare avanti «È andato tutto bene, stiamo affrontando tutte le voci di bilancio e esaminando le varie possibilità che abbiamo nei capitoli di spesa per il 2014. L’assessore Morgante ha esposto una relazione dettagliata a tutti i capigruppo di maggioranza» ha dichiarato il primo cittadino. L’unico punto a favore è che anche la giunta romana potrà decidere in partecipazione con il governo le manovre di spesa pubblica, i tagli quindi non saranno calati dall’alto. Anche così però i tagli per il Campidoglio non saranno pochi, visto che il comune di Roma ha un disavanzo di 867 milioni ereditato dalla giunta Alemanno.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here