Sant’Eugenio, incinta all’ottavo mese muore dopo una dermatite


FRANCESCO TOIATI OSPEDALE SANT EUGENIORoma, 9 dicembre- Una donna filippina di 33 anni viene ricoverata nell’ospedale romano Sant’Eugenio per una dermatite. Iniziata la terapia farmacologica, il suo feto di otto mesi inizia a riportare problemi cardiaci. Viene allora sottoposta ad un cesareo d’urgenza, ma inspiegabilmente muoiono sia la mamma che il piccolo.

Forse un altro gravissimo caso di malasanità quello che si è verificato al Sant’Eugenio. Tutto è iniziato quando una donna filippina di 33 anni, all’ottavo mese di gestazione, si è rivolta al suo medico di base per un problema cutaneo. L’uomo l’ha mandata al policlinico dell’Eur con la richiesta di ricovero per una sospetta dermatite. Così la donna è stata ricoverata il 2 dicembre in dermatologia e ha iniziato la terapia farmacologica, con il monitoraggio costante del suo piccolo, in caso di reazioni allergiche ai farmaci. Nella notte di sabato la situazione però è precipitata, il bambino risultava enormemente sofferente, in pericolo di vita, la donna allora è stata intubata e preparata per un cesareo d’urgenza. I medici e gli anestesisti cercano di fare il prima possibile per poter ristabilire un battito normale al piccolo, ma quando operano ed estraggono il feto dal pancione della mamma era già morto. Non c’è stato neanche il tempo di dare la tragica notizia alla donna che è deceduta anche lei, in seguito ad insufficienza respiratoria ed arresto cardiaco. I chirurghi si sono ritrovati con due morti improvvise ed inspiegabili iniziate con una semplice dermatite. Questa mattina la sorella della donna si è rivolta disperata ai carabinieri dell’Eur, raccontando l’accaduto e chiedendo la verità. E’scattata subito la denuncia e i militari hanno già requisito la cartella clinica del Sant’Eugenio. Al momento è stata aperta un’indagine per omicidio colposo ed è stata autorizzata l’autopsia sul corpo della mamma e del suo piccolo bambino. Forse così si potranno avere delle risposte per questa storia assurda.

Social

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here