Rugby, Eccellenza: Fiamme Oro, che fatica. Stop per Capitolina e Lazio

Vittoria doveva essere e così è stata per le Fiamme Oro Rugby contro il Rugby Reggio, ma quanta fatica per i capitolini in questa sedicesima giornata del campionato di Eccellenza. Al Gelsomini finisce 13-9 dopo una brutta partita da parte degli uomini di casa, capaci di uscire fuori solo nel finale. Emiliani subito forti e pronti ad aprire le marcature dopo 10 minuti con Farolini dalla piazzola. La risposta dei cremisi arriva sette minuti dopo con Carlo Canna che riporta lo score in parità con un calcio da fermo. Ma la pressione rossonera è costante e costringe in difesa le Fiamme che commettono errori su errori, così al 23’ gli ospiti tornano in vantaggio sempre con Farolini dalla piazzola. Canna, complice anche il vento, sciupa due buone opportunità al piede, visto che i padroni di casa faticano a creare pericoli nella metà campo avversaria per errori alla mano ingenui, che la mettono lontana tre punti alla fine della prima frazione. Presutti corre ai ripari dopo il riposo, sostituendo prima i due piloni titolari, Naka e Pettinari, con Cocivera e Di Stefano, poi inserendo Sutto e Benetti. La situazione in mischia chiusa migliora, ma il possesso di palla e il pallino del gioco restano costantemente nelle mani degli ospiti, che al 15’ vanno vicino a mettere altri tre punti nel carniere con Bergonzini che prova il drop, ma centra il palo. La segnatura ospite arriva al 16’, sempre dalla piazzola, con l’estremo Farolini. Quando tutto sembra perduto, al 18’ ci pensa Nicola Benetti ad accorciare le distanze, ma la grande occasione arriva al 25’,quando Michele Sepe, al rientro dopo tre mesi di stop, si invola all’angolo destro dell’area di meta dopo una bella azione cremisi, ma al momento di schiacciare oltre la linea perde il pallone. Cresce il nervosismo in casa Fiamme Oro, ma al 34’, dopo una serie di pick and go sulla linea di meta reggiana, Michele Sutto trova la meta decisiva che fissa il risultato sul 13-9, nonostante un finale comunque ancora in sofferenza.

“Avevo chiesto ai miei almeno due vittorie su tre partite – il commento del tecnico Pasquale Presutti – e ne sono arrivate tre. Non posso non dirmi soddisfatto, anche se oggi abbiamo sofferto un po’ troppo. Ma, come avevo detto in precedenza, le partite non si vincono guardando la classifica, ma in campo. E oggi ne abbiamo avuto la dimostrazione contro una formazione, alla quale faccio i complimenti per il gioco espresso, dalla quale ci dividono ben 23 punti”.

Ancora uno stop per la Ima Lazio, che in casa del Cammi Calvisano cede per 44-24. Ritmo alto di gioco e i lombardi faticano ad emergere, merito anche dei biancocelesti, che restano in partita fino al 61′, quando una meta di punizione assegnata dal direttore di gara Damasco rompe gli equilibri del match sul 24-24. Decisivo il cartellino giallo dato a Grassotti, che permette al Calvisano di andare ancora due volte in meta con Haimona e Ferraro. Il Rugby Viadana ritorna da Roma con la vittoria per 33-7 contro l’UR Capitolina e la conquista del terzo posto. Partita mai in discussione chiusa già nella prima frazione di gioco grazie alle mete di Pascu, Bigi, Moreschi e Pelizzari. I padroni di casa, invece, cercano con insistenza la marcatura della bandiera che arriva al 59′ con Marsella. In chiusura la quinta meta del Viadana con Manuini. Per la Capitolina ultimo posto confermato e retrocessione più vicina.

Fiamme Oro Rugby vs Rugby Reggio 13 – 9 (3 – 6)

Marcatori: primo tempo: 10’ cp Farolini (0-3); 17’ cp Canna (3-3); 23’ cp Farolini (3-6);
secondo tempo: 16’ cp Farolini (3-9); 18’ cp Benetti (6-9); 34’ m Sutto tr Benetti (13-9)

Fiamme Oro Rugby: Barion; De Gaspari, Massaro, Forcucci, Sepe, Canna, Marinaro (10’ st Benetti), Amenta, Balsemin, Zitelli (18’ st Favaro), Mammana (10’ st Sutto), Cazzola (45’ st Lombardo), Pettinari (1’ st Di Stefano), Moscarda, Naka (1’ st Cocivera)
A disposizione: Sapuppo, Di Massimo
All: Pasquale Presutti.

Rugby Reggio: Farolini, Giannotti, Mannato, Canali (1’ st Bernini), Castagnoli, Bricoli, Daupi, Bergonzini, F. Scalvi (38’ st Delendati), Rimpelli, Mandelli, Torlai (17’ st Dell’Acqua), Fiume (18’ st Rizzelli), G. Scalvi, Lanzano (37’ pt Fontana)
A disposizione: Goti, Torri, Maccagnani
All. Sandro Ghini

Cartellini:
Calciatori: Fiamme Oro – Canna 1/3 (cp 1/3), Benetti 2/3 (cp 1/2, tr 1/1); Reggio – Farolini 3/4 (cp 3/3, dp 0/1), Bergonzini 0/1 (dp 0/1)
MVP: Marco Moscarda (FFOO)
Punti in classifica: Fiamme Oro Rugby 4, Rugby Reggio 1.
Note: 150 spettatori ca., vento forte. Ha premiato il “man of the match” Maurizio Montalto, ex Presidente delle Fiamme Oro Rugby Padova

CAMMI RUGBY CALVISANO V IMA LAZIO 44-24 (19-10)

Marcatori: 4’M tecnica Lazio tr Nathan (0-7), 7′ cp Nathan (0-10), 23′ M Visentin tr Haimona (7-10), 35′ M Appiani (12-10), 41′ M Haimona tr Haimona (19-10), 43′ M Gerber tr Nathan (19-17), 46′ M Zdrilich (24-17), 49′ M Baek tr Nathan (24-24), 61′ M tecnica Calvisano tr Haimona (31-24), 69′ M Haimona (36-24), 75′ cp Griffen (39-24), 78′ M Ferraro (44-24)

Cammi Rugby Calvisano: Appiani (50′ Ferrari), Susio, Castello (75′ Frapporti), Visentin, Haimona, Violi M (43′ Griffen), Mbandá (69′ Scanferla), Zdrilich, Salvetti, Hehea (44′.Beccaris), Andreotti, Costanzo (21′ Romano), Gavazzi (c) (44′ Ferraro), Panico (41′ Scarsini). A disp. Guidi

IMA Lazio: Lo Sasso, Giancarlini (70 Bruno), Bisegni Nathan Tartaglia Gerber Giangrande (70′ Bonavolontá), Baeck Filippucci (70 Dionisi) Riccioli Civetta Ventricelli (70′ Nitoglia), Pepoli (77′ Vannozzi), Fabiani Grassotti. A disp. Maregotto, Bruni, Datola
All. De Angelis

Arbitro sig. Damasco, gdl Rossi, Gobbi, qu Masetti
Cartellini: 68′ giallo Grassotti
Man of the match: Maxime Mbandá ( Calvisano)
Calciatori: Haimona tr 4/6 Griffen cp 1/1 tr 0/1, Nathan cp 1/1 tr 3/3
Note cielo nuvoloso, campo in ottime condizioni, spettatori circa 700
Punti conquistati: Cammi Rugby Calvisano 5, IMA Lazio 0

UNIONE RUGBY CAPITOLINA VS. RUGBY VIADANA 7-33

Marcatori: 4’ m Pascu tr Gennari, 20’ m Bigi, 25’ m Moreschi tr Gennari, 38’ m Pelizzari tr Gennari, 59’ m Marsella tr Bocchino, 80’ m Manuini tr Gennari

Unione Rugby Capitolina: Recchi, Casalini, Marrucci, Giacometti (40’ Falsaperla), Molaioli, Bocchino, Iacolucci (70’ Mascagli), Conti (45’ Budini), De Michelis, Bitetti (40’ Paillette), Martire (50’ Scoccini), Ricci, Rossi (25’ Marsella, 68’ Bianchi), Polioni, Moriconi (62’ Forgini)

Rugby Viadana: Gennari, Sintich (45’ Apperley-iti), Pavan, Tizi, Amadasi, Sanchez, Travagli, Pelizzari, Moreschi, Denti (56’ Manuini), Pascu, Minari, Cagna (16’ Gilding), Bigi (71’ Gatti), Cenedese (68’ Marchini)
Arbitro: Passacantando (L’Aquila)
G.d.L.: Tornò (Roma), Rosamilia (Colleferro, Rm)
Quarto uomo: Paluzzi (Roma)

Cartellini: Gialli: 37’ Ricci
Man of the match: Gennari
Calciatori: URC: Bocchino 1/1 (tr 1/1). Rugby Viadana: Gennari 4/5 (tr 4/5)
Note: 400 spettatori, giornata nuvolosa, campo buono.
Punti conquistati in classifica: Unione Rugby Capitolina 0 Rugby Viadana 5

Marchiol Mogliano v Vea Femi CZ Rovigo, 17 – 24 (1-4)
Cammi Calvisano v IMA Lazio 1927, 
 44 – 24 (5-0)
Fiamme Oro Roma v Rugby Reggio,
 13 – 09 (4-1)
Unione Rugby Capitolina v Rugby Viadana, 07 – 33 (0-5)
Petrarca Padova v M-Three San Donà,
 19 – 08 (4-0)
Riposa: Estra I Cavalieri Prato.

Classifica:
Cammi Calvisano punti 59; Vea Femi-Cz Rovigo Delta e punti 58; Rugby Viadana punti 44; Marchiol Mogliano punti 42; Estra I Cavalieri Prato e Petrarca Padova punti 41; Fiamme Oro Roma punti 34; M-Three San Donà punti 22; IMA Lazio 1927, punti 17; Rugby Reggio punti 11; Unione Rugby Capitolina punti 5.

Prossimo Turno 29/30 marzo 2014
Rugby reggio – Cammi Calvisano; IMA Lazio 1927 – Vea FemiCz Rovigo; Estra I Cavalieri Prato – Marchiol Mogliano; Petrarca Padova – Fiamme Oro Roma; M-Three San Donà – Unione Rugby Capitolina. Riposa: Rugby Viadana.

Roma, 22 marzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here