Mondiali: Il Cile batte l’Australia con tre sberle


Cile e Australia era il match meno importante del gruppo B ma non per questo privo di spettacolo. Infatti la partita entra subito nel vivo, grazie ad un Cile dinamico e veloce , con il solito Alexis Sanchez che mette il panico nella difesa avversaria e segna già all’11’ la prima rete. Ma non è finita qui: ennesima azione in velocità di Sanchez che passa il pallone, a limite d’area di rigore, a Valdivia che con un destro delizioso insacca, sul sette della porta avversaria, la rete del 2-0. A questo punto l’Australia si sente in dovere di fare qualcosa di più e incomincia ad affacciarsi nei pressi d’area del Cile, e dopo qualche timido tentativo arriva il gol di Cahill che fissa il risultato parziale nel 2-1 per il Cile. Nel secondo tempo le cose non cambiano molto con il Cile che conduce la partita mantenedo ritmi elevati e verticalizzando rapidamente per i due attaccanti. Ed è proprio con queste “armi” che la squadra cilena mette a segno il colpo del definitivo ko al 92′, proprio sullo scadere della partita, con Jean Beausejour, un sinistro chirurgico e potente esploso da circa 25 metri. Nulla da fare per i canguri australiani che pur impegnandosi non potuto fare di più contro un Cile veramente molto pungente.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here