Pirlo: “Voglio il Mondiale, poi smetto con la Nazionale”


Andrea Pirlo non si accontenta e, nel giorno in cui rinnova con la Juventus fino al 2016, non nasconde le proprie ambizioni in ottica Mondiale: “L’obiettivo deve essere sempre il massimo, a me non basta superare il turno, arrivare agli ottavi o ai quarti. Quando gioco a calcio lo faccio sempre per andare fino in fondo, e noi siamo una squadra competitiva. L’Italia può vincere il Mondiale”.

Pirlo si sofferma sul primo avversario che l’Italia si troverà di fronte: “Abbiamo cominciato a studiare l’Inghilterra in questi giorni: è una squadra ringiovanita, con grande facilità di corsa. Contro di loro abbiamo sempre fatto grandi partite, ce la giocheremo anche questa volta. Stiamo lavorando per migliorare in fase difensiva e offensiva, abbiamo studiato gli errori commessi nelle ultime partite e vogliamo evitarli in futuro”. Il centrocampista si mostra poi entusiasta dell’incontro con Juninho Pernambucano: “E’ venuto a trovarmi, abbiamo parlato anche del mio libro, che gli è piaciuto molto ed era contento di esserci!”, ha scritto su twitter a proposito della visita da parte dell’ex stella del Lione, come lui grande specialista delle punizioni. I due si sono anche scambiati le maglie.

Chiusura sui programmi futuri: “Ho già detto che penso di chiudere con la Nazionale dopo il Mondiale. Ho una certa età ed è giusto dare spazio agli altri. Sarebbe inutile continuare, ma in caso di bisogno non avrei problemi a tornare”. Infine, una battuta sul nuovo contratto con la Juve: “Sono molto contento di aver rinnovato per altri due anni, ringrazio presidente e società che mi hanno dato l’opportunità di continuare questa bellissima avventura. Speriamo di proseguire così per altri due anni”.

Roma, 12 giugno

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here