Stupra 11 bambine, politico cinese viene fucilato in piazza


Roma, 9 settembre 2014 – Ancora un caso di violenza arriva dal Mondo, anche questa volta su minori. A Shanghai Li Xiongong, ex vice segretario generale del comitato cittadino del partito comunista di Yongcheng, è stato ritenuto colpevole di aver abusato sessualmente di 11 bambine di età compresa tra i 9 e gli 13 anni. Nonostante le richieste di appello, è arrivata per l’uomo la fucilazione in piazza, dove erano presenti diversi familiari delle vittime.

Si tratta solo di uno dei tanti casi che in tutto il mondo stanno facendo scandalo. Oltre a quelli registrati in Brasile e a Washington, solo un mese fa un altro caso in Bolivia aveva creato scalpore: un ragazzino aveva stuprato una sua compagna ma aveva subito la rabbia della folla che lo aveva seppellito vivo accanto al cadavere della ragazza stuprata, morta in seguito ai traumi riportati.

2 COMMENTI

  1. […] Ma c’è chi anche si vendica con il fuoco, leggete qui. Oppure viene giustiziato in piazza. […]

  2. […] Ma c’è chi anche si vendica con il fuoco, leggete qui. Oppure viene giustiziato in piazza. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here