Basket Frascati, la C2 maschile torna a vincere

La serie C2 maschile del Basket Frascati finalmente riesce a centrare il primo successo del 2015. Battuto in casa il Gaeta per 64-57. “Non era mai capitato nei miei anni di gestione da capo allenatore di cogliere tre sconfitte di seguito – dice l’allenatore tuscolano Cristiano Moccie soprattutto l’ultima della serie sul campo della Fortitudo era stato un brutto colpo per tutti noi. Ma ero convinto della reazione dei miei ragazzi che puntualmente è arrivata“.

La partita con Gaeta non era per nulla semplice: “Di fronte avevamo una squadra ostica e ben allenata, ma tutto sommato siamo riusciti sempre a condurre la gara. In qualche frangente abbiamo calato il ritmo e la concentrazione e subito il Gaeta si è rifatto sotto, ma in generale abbiamo messo in mostra un’ottima difesa e questo è un punto fondamentale dal quale ripartire. Poi ho visto una determinazione diversa da parte dei ragazzi e questo è l’altro aspetto positivo. Tra l’altro abbiamo affrontato i pontini senza Zagaria, che purtroppo ne avrà almeno fino alla fine della stagione regolare, e senza Ramos, che ha problemi di lavoro. Però voglio sottolineare l’esordio di Federico Alessio, un giovane playmaker tra l’altro frascatano che era fermo per motivi di studio e che da un mese circa era tornato ad allenarsi con noi. Penso ci possa tornare utile“. Una classifica complicata per il Basket Frascati, ma Mocci pensa positivo: “Credo che il terzo e il quarto posto siano ancora un obiettivo possibile“.

Nel prossimo turno sfida fuori casa al Formia capolista: “Hanno perso una sola gara in campionato ad Anzio e a mio modo di vedere sono la squadra più forte di tutta la categoria, comprendendo anche le squadre del girone A. Noi, però, ricordiamo bene di aver lottato alla pari nella partita d’andata, persa di tre punti all’ultimo canestro. Andiamo a Formia – conclude Mocci – con la voglia di prenderci due punti che ci farebbero fare un notevole balzo in classifica: l’appello per i miei ragazzi è dare anche più di quello che è nelle loro corde“.

10 febbraio 2015

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here