LunEur, Michele Baldi: “Si faccia chiarezza sulle promesse”

Il Capogruppo di Lista Civica Zingaretti, Michele Baldi, riapre il dibattito sul Luneur, il parco giochi dell’EUR contestando i ritardi amministrativi e le promesse non ancora mantenute e “fa pensare che siamo di fronte all’ennesima bugia sulla storia del luna park”.

Dopo la chiusura nel 2008, dovuto allo scandalo Union Park e diverse vicissitudini legate al parco, si è ipotizzato un piano di recupero della struttura trasformandolo in un family park; considerando il restauro della Wonder Wheel che per 55 anni, dal 1953 al 2008, ha rappresentato il luna park, ci si aspettava una svolta radicale ma per adesso ancora è tutto fermo.

Il consigliere si auspica di essere smentito per le sue dichiarazioni, ma alla stato di fatto ci sono “metri e metri di terra che non si sa come e quando verranno tolti” e la triste questione delle famiglie dei lavoratori che dal 2008 sono stati sbattuti in mezzo ad una strada con false promesse ed in attesa che il parco sia ipoteticamente rimesso in funzione per la primavera del 2015.

Riguardo l’apertura del parco “Sarebbe opportuno che il sindaco Ignazio Marino e la sua giunta facessero chiarezza, visti i recenti annunci su questa vicenda, impegnandosi nel determinare tempi e modalità certi”, conclude Baldi.

di Federico Purificati

5 febbraio 2015

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here