Sampietrini, via alla rimozione, Maurizio Pucci: “Entro l’estate partiranno i lavori”

Sampietrini, via alla rimozione, l’Assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale: “Entro l’estate partiranno i lavori di rimozione dei sampietrini in via Marsala, a ridosso della stazione Termini”, è quanto ha dichiarato nella commissione capitolina al Lavori Pubblici. Scelta avvenuta in quanto considerata pericolosa la loro presenza per i pedoni stessi che vi circolano. Inoltre, spiega Pucci, che bisogna offrire un diverso aspetto alla Capitale sia per chi detiene la residenza, sia per i turisti che vi vengono a visitarla. Delibera considerata una possibilità di decoro e di tutela alla sicurezza del cittadino. Il provvedimento verrà condiviso e confrontato con altri istituti, ovvero, Municipi, Assemblea capitolina, associazioni e comitati di quartiere.  L’Assessore  prosegue: “Il dipartimento Lavori Pubblici, dalla prossima settimana, farà partire lavori per 6 milioni di euro sulle buche della città, agendo sul 5% delle strade a grande viabilità, con l’obiettivo di arrivare entro l’estate al 15%”. A divergere con l’annuncio di Maurizio Pucci sono i Consiglieri del I Municipio, Noi con Salvini, che rimangono perplessi dalla questione in quanto, come già ribadito precedentemente, i sampietrini sono simbolo di Roma, che le offrono un’identità e inoltre si richiede tempo per operare grandi lavori in quartieri di Roma così frequentati, oltre che i costi e in sé la quantità di tempo. Chiedono allo stesso tempo di valutare più dettagliatamente la questione, a tavolino, proprio perché la maggioranza è fortemente dubbiosa dell’approvazione.

di Erika Lo Magro

5 febbraio 2015

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here