Santori: “Tagli alla cultura, nuovo logo del turismo è offensivo e antiestetico”

Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, fa sapere in una nota le sue considerazioni riguardo al nuovo logo del turismo. Con le sue parole sembra prendere di mira proprio il sindaco Ignazio Marino. “Brutto risveglio questa mattina per i romani. È bastato un rapido sguardo sui social per constatare quanto il nuovo logo del turismo di Roma Capitale risulti non solo incomprensibilmente antiestetico, ma offensivo nei confronti della città stessa. Sono gli stessi cittadini che increduli si domandano se sia uno scherzo e quanto è costato alle tasche dei contribuenti questo schizzo da figurina di cartoni animati. La mania della Giunta Marino di impoverire tutto ciò che ci rappresenta è diventata insopportabile agli occhi di chiunque e non è accettabile quest’ulteriore oltraggio al nome della città di Roma ridotto a richiamare la tariffa “you&me” della Omnitel che tanto andava di moda nel decennio passato“.

A scandalizzare i romani non è solo la storpiatura di Roma in “Rome&you”, ma anche il folto programma di viaggi”, ricorda Fabrizio Santori, “previsto dal Piano di promozione di Roma Capitale in Italia e all’estero approvato il 16 gennaio scorso dalla Giunta capitolina. Anche qui ci domandiamo con quali risorse si intendono sostenere le trasferte all’estero tanto amate dal sindaco Marino se il bilancio approvato prevede tagli alla cultura per 33 milioni di euro. Che senso ha investire per invitare i turisti a Roma, senza offrire loro i servizi pubblici necessari, né valorizzare gli aspetti culturali di una città che della Cultura è la Capitale del Mondo“.

Infine, riguardo al nuovo logo del turismo, Santori conclude: “Pensavamo che oramai sulla politica dell’immagine la sinistra potesse dare lezione a tutti. Evidentemente ci sbagliavamo, il logo che dovrebbe rappresentare la Città Eterna è così insignificante da rappresentarne tutto il degrado in cui vive la nostra città. Mala tempora currunt“.

11 febbraio 2015

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here