Trucco del pongo, nuovi episodi anche in autostrada


Trucco del pongo: i truffatori sono sempre in azione e prendono di mira le automobili da cui vengono sorpassati con il solito stratagemma

Trucco del pongo: non si tratta di un gioco in voga tra i più piccoli, ma di una truffa diffusa da tempo e che sta prendendo di mira anche il Grande Raccordo Anulare. La situazione è sempre la stessa, c’è un sorpasso e una pallina di pongo che viene lanciata dai truffatori contro i finestrini dell’altra vettura, in modo da far apparire delle normali striature come un danno importante.

Il Cinque Quotidiano ha ricostruito uno degli ultimi episodi avvenuti a Roma. Il colpo che si avverte è piuttosto secco, come se un sasso avesse impattato contro il vetro. A quel punto dallo specchietto retrovisore si possono notare i fari della macchina appena sorpassata lampeggiare per far capire che c’è bisogno di fermarsi e di parlare.

Il racconto fatto dalla potenziale vittima parla di un giovane che le ha spiegato come lo sportello si fosse aperto in faccia proprio durante il sorpasso e che le striature sulla carrozzeria sono la prova di quanto sta raccontando. Il suo obiettivo è quello di ottenere un risarcimento.

Bisogna insospettirsi subito in questi casi, di solito il truffatore ha molta fretta e chiede denaro contante alla vittima, ma ci si può accorgere del raggiro provando a rimuovere le strisciate sullo sportello con le dita, il pongo sparirà in pochi secondi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here