Domenica 18 ottobre torna la Roma Urbs Mundi

Presentazione ad effetto allo Stadio di Domiziano a Piazza Navona per la XVI Edizione della Roma Urbs Mundi, gara organizzata dai Bancari Romani in programma domenica 18 ottobre. Dopo aver promosso alcuni progetti di solidarietà della FAO e delle sue agenzie del Polo Agroalimentare di Roma, per questa edizione, con il patrocinio di Roma Capitale e della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL), le protagoniste saranno la città di Roma e la corsa.
Si parte venerdì 16 ottobre alle 15, quando aprirà il Villaggio Roma Urbs Mundi presso lo Stadio Nando Martellini delle Terme di Caracalla, dove saranno allestiti alcuni stand espositivi e sarà possibile iscriversi alla gara non competitiva (aperte anche online sul sito www.romaurbsmundi.it). Sabato 17 ottobre le attività si sposteranno sulla rinnovata Pista dello Stadio Nando Martellini con la ‘Bimbincorsa’, aperta ai bambini dai 6 ai 14 anni che vogliono cimentarsi in una gara di corsa sulla distanza dai 50 ai 200 metri. Dopo le gare riservate ai bambini seguiranno le prove del ‘3000 di Andrea’ la gara dedicata all’atleta del Gruppo Sportivo Bancari Romani Andrea Moccia che due anni fa è rimasto coinvolto in un incidente mentre si allenava e che i compagni di squadra hanno istituito per sostenerlo e tifarlo nei lunghi mesi della sua difficile riabilitazione.
Domenica la gara principale con partenza alle 9:30, con i dieci chilometri della Roma Urbs Mundi che si snoderanno tra le via più suggestive ed i monumenti più famosi del Centro Storico: lasciate le Terme di Caracalla i podisti toccheranno il Circo Massimo, sfioreranno la Bocca della Verità, il Campidoglio e Piazza Venezia e poi sfileranno su via dei Fori Imperiali per arrivare al Colosseo e lambire l’Arco di Costantino. Dopo aver percorso via di San Gregorio costeggiando il colle Palatino gli atleti giungeranno a metà gara ancora in prossimità delle Terme di Caracalla e da questo punto si dirigeranno verso via Cristoforo Colombo, dove lambiranno Porta Ardeatina e le Mura Ardeatine e la Piramide Cestia per poi affrontare la nota salita di Viale Giotto e la successiva discesa di Via Baccelli prima di calcare per 150 metri il nuovissimo tartan dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. La gara non competitiva di cinque chilometri aperta a tutti (iscrizioni anche domenica mattina) ricalcherà esattamente i primi cinque chilometri di gara.
Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here