Picchiarono un uomo per una birra rifiutata al Casilino, 2 arresti – VIDEO

Picchiarono un uomo per una birra rifiutata al Casilino: in manette sono finiti due fratelli rom che colpirono la vittima con un chiavistello

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno fatto scattare le manette ai polsi di due rom di 16 e 33 anni, accusati del tentato omicidio di un 46 enne italiano. I fatti si riferiscono allo scorso 23 settembre, per la precisione in una sala slot di via Casilina.

I nomadi, i quali sono fratelli, aggredirono la vittima mentre stava acquistando una birra perchè si era rifiutato di offrire loro la stessa consumazione. L’uomo venne colpito inizialmente con calci e pugni, poi il 16 enne lo ferì al collo e al torace mentre era a terra con un chiavistello.

Le immagini della videosorveglianza sono state fondamentali per individuare gli aggressori, oltre alle testimonianze delle persone presenti. Nonostante fossero riusciti a rendersi irreperibili, la cattura è stata perfezionata nel giro di tre mesi. Il minorenne è stato fermato mentre usciva da un bar, mentre il 33 enne si era nascosto in un’abitazione nelle campagne di Aprilia. Il più giovane si trova ora nel carcere minorile di Casal Del Marmo, mentre il fratello a Regina Coeli.

Social

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO