Bimba americana incontrerà Papa Francesco prima di diventare cieca

Papa Francesco incontrerà bimba americana che aveva espresso il desiderio di vederlo prima che una grave malattia genetica la renda cieca e sorda

Il Pontefice il 30 marzo incontrerà Elizabeth (Lizzy) Myers, una bambina dell’Ohio affetta da una malattia genetica rara, la Sindrome di Usher – Tipo B, che presto la renderà cieca e sorda. La bimba infatti aveva espresso il desiderio di vederlo prima che accadesse il peggio.

La famiglia di Lizzy sarà assistita dall’U.N.I.T.A.L.S.I., Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali di Roma. La Turkish Airlines ha fatto dono alla famiglia Myers dei biglietti aerei per arrivare nella Capitale, mentre l’ospitalità è stata offerta dall’Appia Antica Resort.

Il presidente dell’U.N.I.T.A.L.S.I., Emanuele Trancalini spiega:

“Una storia commovente che ci ha coinvolti anche emotivamente. Abbiamo messo a disposizione della famiglia Myers i nostri mezzi per L’incontro con il Pontefice e per fare comprendere ai genitori di Lizzy che non sono soli nella battaglia contro questa terribile malattia”.

Aggiunge Trancalini:

“Con il nostro Progetto Bambini spesso siamo al fianco di famiglie che devono affrontare il dramma della malattia di un figlio e per questo sappiamo che la prima cura per loro è quella di non lasciarli soli. Sicuramente inviteremo la famiglia Myers a Lourdes in
occasione del nostro consueto pellegrinaggio di ottobre per fare insieme
un cammino di speranza e di fede”.

Alessandro Pinna, responsabile per il Giubileo dell’U.N.I.T.A.L.S.I. inoltre dichiara:

“Il Giubileo della Misericordia è fatto anche da storie come questa della piccola Lizzy che ha messo in moto una gara di solidarietà e misericordia senza confini”. Credo che stare accanto a questa famiglia e a quelle che devono quotidianamente combattere contro la malattia dei propri figli sia un segno importante per sottolineare che Roma nonostante i tanti problemi è sempre la Capitale dell’accoglienza”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here