Ama, il 18 settembre torna “Il tuo quartiere non è una discarica”

Domenica 18 settembre torna, eccezionalmente in tutti i 15 municipi della città, la campagna AMA – TGR Lazio “Il tuo quartiere non è una discarica”


Domenica 18 settembre torna, eccezionalmente in tutti i 15 municipi della città, la campagna AMA – TGR Lazio “Il tuo quartiere non è una discarica”. Questo appuntamento, che verrà ripetuto anche domenica 16 ottobre coinvolgendo in via straordinaria sia i municipi pari che i dispari, è stato pianificato, su richiesta dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, per agevolare i cittadini nello smaltimento dei rifiuti ingombranti e speciali.

Ama ricorda che in questo appuntamento, originariamente programmato solo nei municipi pari, sarà allestita una ecostazione straordinaria in ognuno dei municipi dispari. Saranno quindi  31 i siti messi a disposizione dei cittadini da parte di Ama: 17 ecostazioni (postazioni mobili allestite per l’occasione) e 14  centri di raccolta aziendali (regolarmente aperti in tutti i municipi) presso cui conferire sia i tradizionali rifiuti ingombranti (tra cui mobili, sedie, letti, divani, scaffalature, materassi) sia le apparecchiature elettriche e elettroniche (i cosiddetti RAEE: tra cui computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori). Per consultare l’elenco con l’ubicazione delle postazioni clicca qui.

In 16 postazioni (i Centri di raccolta di via dell’Ateneo Salesiano, via della Bufalotta, via Teano, viale Palmiro Togliatti, via Laurentina, via Arturo Martini, via dei Campi Sportivi, Ponte Mammolo, via di Macchia Saponara, Piazza Bottero, via Boschiero, Via Mattia Battistini e le ecostazioni di piazzale Clodio, via Anagnina, via Benedetto Croce, Piazza san Giovanni di Dio) sarà anche possibile conferire contenitori con residui di vernici e solventi, rifiuti speciali che richiedono particolari procedure di smaltimento.

I cittadini potranno poi disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che Ama ospiterà in alcune postazioni. Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.

Ama provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, ecc.) i rifiuti riciclabili raccolti e ad avviarli alle rispettive filiere di recupero. Si ricorda inoltre che i 14 centri di raccolta sono comunque aperti tutti i giorni e gratuitamente fruibili dai cittadini per disfarsi dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici e di tutti quei materiali che, per dimensioni o tipilogia, non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here