Olimpiadi 2024, Malagò: “Non esistono alternative, Roma o niente”

Malagò: "Roma o niente, non ci sono alternative tecniche formali di candidature diverse perché i passaggi precedenti andavano in questo senso"


Giovanni Malagò durante la presentazione al palazzo dei congressi Eur, del progetto di candidatura alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Roma 2024, Roma, 17 febbraio 2016. ANSA/ANGELO CARCONI

O Roma o niente. Malagò, presidente del Coni, ha partecipato alla festa di Samsung a Milano e anche in questa occasione sono state inevitabili delle considerazioni sulla candidatura di Roma 2024. Di una possibile candidatura di Milano se ne potrà parlare solo più avanti secondo Sala, il sindaco del capoluogo lombardo che crede che Roma “sia messa bene e le le possibilità di organizzare le Olimpiadi ci sono“, ma il numero uno del Coni poi prosegue:

“Roma o niente, non ci sono alternative tecniche formali di candidature diverse perché i passaggi precedenti andavano in questo senso. Quando tornerà Pancalli ci sarà l’incontro con la Raggi e tireremo le somme. A Milano per l’organizzazione di Expo non hanno disconosciuto le scelte dei predecessori: fu ottenuto da Letizia Moratti e il lavoro proseguito da Giuliano Pisapia con l’aiuto del commissario Sala”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here