Olimpiadi, sindaco Subiaco chiede coinvolgimento sindaci della Città Metropolitana di Roma Capitale

Olimpiadi 2024: il Sindaco di Subiaco scrive alla Raggi: "Per la decisione siano coinvolti tutti i Sindaci della Città metropolitana di Roma Capitale”


Ha scritto il Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, al sindaco di Roma Capitale Virginia Raggi per chiedergli la convocazione di una Conferenza metropolitana con tutti i 121 Sindaci che compongono la Città Metropolitana di Roma Capitale per decidere insieme sull’opportunità di ospitare a Roma le Olimpiadi 2024.

“Se siamo costituiti come Città Metropolitana – ha spiegato il Sindaco Francesco Pelliccia – è proprio per definire in maniera collegiale le scelte di sviluppo economico e sociale che riguardano tutto il territorio. Questa è una scelta assolutamente strategica ed è quindi doveroso che tutti i Sindaci dei 120 comuni della Città metropolitana, oltre Roma Capitale, siano coinvolti.”

“Le Olimpiadi di Roma non riguardano solo il centro urbano di Roma, ma tanti territori limitrofi, dal Litorale alle Aree interne, che dall’evento potrebbero avere delle ricadute irripetibili.”

“Il mio territorio, solo per fare un esempio, sul fiume Aniene ospita già un centro federale per la gioventù in canoa e potrebbe essere teatro di gare o allenamenti olimpici, così come Monte Livata per altre discipline, già definita dal Consiglio metropolitano come Montagna di Roma Capitale.”

“Essendo questa una condizione replicabile in tanti altri comuni vicini a Roma, chiederò nei prossimi giorni ai miei colleghi di sottoscrivere l’appello al Sindaco Raggi. “

“Il mio – conclude il Sindaco Francesco Pelliccia – è un invito senza alcun pregiudizio politico ma con spirito assolutamente costruttivo per aprire una discussione seria sul tema, valutando vantaggi e criticità in maniera aperta e collegiale. Le comunità locali del territorio della Città metropolitana devono avere la stessa voce in capitolo dei cittadini di Roma. Si tratta di un principio democratico assolutamente inconfutabile.”

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here