Terremoto: inagibili tre chiese a Sant’Eustachio, Monti e a Marino

I sopralluoghi dei Vigili del Fuoco a Roma e ai Castelli Romani hanno evidenziato dei rischi concreti

I sopralluoghi dei Vigili del Fuoco a Roma e ai Castelli Romani hanno evidenziato dei rischi concreti del terremoto

I sopralluoghi effettuati nel corso della giornata di ieri, domenica 30 ottobre 2016, dopo la scossa di terremoto che ha sconvolto il Centro Italia hanno portato alla dichiarazione di inagibilità di due chiese romane.

Si tratta della Chiesa di San Francesco di Paola, nel rione Monti, e di quella di Sant’Eustachio in Campo Marzio, a piazza Sant’Eustachio. Le chiese sono inagibili per motivi precauzionali. Anche a Marino è stata dichiarata inagibile una chiesa, quella di San Barnaba.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here