La truffa dei falsi operatori ANFFAS a Roma, chiedono soldi per i disabili

I truffatori mostrano dei tesserini contraffatti per rendere tutto più credibile, la onlus è totalmente estranea.

I truffatori mostrano dei tesserini contraffatti per rendere tutto più credibile, la onlus è totalmente estranea.

Purtroppo non c’è limite all’indecenza quando si parla di truffe. La onlus ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) ha reso noto un raggiro che sfrutta il nobile intento di questa associazione.

I truffatori si stanno infatti fingendo operatori, citofonando tra le case del Municipio X di Roma per chiedere delle donazioni. Inoltre, alle potenziali vittime viene mostrato un tesserino contraffatto per rendere tutto più credibile.

Come sottolineato dall’ANFFAS stessa, la lotta contro questa piaga dura ormai da anni e le autorità competenti sono già state informate. La onlus ha poi precisato che non chiede mai donazioni in denaro porta a porta.

Chiunque dovesse trovarsi di fronte questi finti operatori è quindi invitato a contattare le forze dell’ordine. L’associazione opera da oltre cinquant’anni ed è presente in tutta Italia con 169 sezioni locali.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here