Bonus Cane 2017, come funziona e chi può ottenere l’agevolazione

Sempre più comuni stanno introducendo bonus fiscali per chi adotta un animale, come già avvenuto nel corso del 2016.

Sempre più comuni stanno introducendo bonus fiscali per chi adotta un animale, come già avvenuto nel corso del 2016.

Per semplificare al massimo è stato ribattezzato “Bonus Cane”, ma in realtà si tratta di una agevolazione fiscale sulla Tari, la tassa sui rifiuti, che viene offerta a chi adotta un animale dal canile. Come spiegato dallo Studio Legale Cataldi, tanti comuni italiani stanno introducendo questa misura, come già avvenuto nel 2016, un vantaggio interessante per chi regala una casa e una famiglia a un cane.

L’adozione è un momento importante, anche se poi gestire un animale domestico dal punto di vista economico non è mai semplice. Ecco perchè si è deciso di venire incontro a queste persone, anche se poi ogni adozione verrà controllata con attenzione.

I Vigili del Fuoco, infatti, andranno nelle abitazioni dei nuovi proprietari per accertare che le condizioni di salute siano adeguate, altrimenti si potrebbe rischiare che qualcuno ottenga il bonus soltanto per risparmiare sulle tasse e senza pensare all’animale.

Ogni comune ha fissato un importo diverso per quel che riguarda l’agevolazione e l’elenco sta aumentando di mese in mese. Ad esempio lo scorso 31 gennaio si è aggiunta Montecassino con un bonus da 200 euro annui sull’imposta unica comunale.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here