Alla scoperta del quartiere Coppedè


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

18/03/2017 – Domani mattina, e domenica prossima, grazie ad una visita guidata è possibile visitare uno dei quartieri più caratteristici della città. Nel cuore della Capitale, a due passi dal centro storico, si trova un angolo di Roma dalle fattezze inaspettate e bizzarre, un insieme di arte Liberty, Art Decò, con infiltrazioni di arte greca, gotica, barocca e medievale. Stiamo parlando del quartiere Coppedè, un complesso di 26 palazzine e 17 villini che sorge tra la Salaria e la Nomentana.

Il quartiere prende il nome dall’architetto Gino Coppedè, che ha realizzato il rione tra il 1913 e il 1926. Ad accoglierci, nel complesso residenziale, c’è un grande arco riccamente decorato, dal quale scende un grande lampadario in ferro battuto, che congiunge i due palazzi degli ambasciatori.

Il resto dei fabbricati, racchiude più linguaggi architettonici, che immergono il visitatore nella atmosfera sfarzosa, e fittizia, degli inizi ‘900. Il fulcro è piazza Mincio, dove lo spazio centrale è occupato dalla Fontana delle Rane. Il nome deriva dalle 12 rane, che la compongono. La fontana, però, è nota ai più per il bagno che i Beatles vi fecero vestiti dopo un loro concerto tenuto al Piper.

La piazza è circondata da fabbricati differenti per forma e dimensione. Due sono gli edifici più rilevanti e riccamente decorati. La palazzina del Ragno di ispirazione assiro-babilonese che si contraddistingue per un grande ragno sulla facciata. Il villino delle Fate caratterizzato da una totale asimmetria, con archi e fregi medievali realizzato con la fusione di diversi materiali, come il marmo, il laterizio, il travertino, la terracotta, il vetro.

La dimensione quasi fantastica di questo luogo, ha ispirato più di una pellicola. Troviamo scorci del quartiere nei film di Dario Argento, come “Inferno” e “L’uccello dalle piume di cristallo”. Anche altri film sono stati girati nel quartiere, tra questi “Il profumo della signora in nero” di Francesco Barilli, “Ultimo tango a Zagarolo”di Nando Cicero e “Audace colpo dei soliti ignoti” di Nanni Loy con Vittorio Gassman.

Per partecipare alla visita guidata è necessaria la prenotazione inviando un email a bellezzediroma2@gmail.com. Il costo della visita è di:11,50 euro intero, 9,50 euro per i minori di 18 anni e per gli over 65, 2 euro per i bambini sotto i 12 anni.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here