#ComunInnovano, in Campidoglio i Comuni italiani a lavoro su SPID e Casa digitale del Cittadino

Sono complessivamente quasi sette milioni i cittadini rappresentati stamattina in Campidoglio a #ComunInnovano


Sono complessivamente quasi sette milioni i cittadini rappresentati stamattina in Campidoglio a #ComunInnovano, la giornata di lavoro promossa dall’Assessorato Roma Semplice con il supporto della Commissione Roma Capitale in cui i Comuni italiani si sono confrontati su SPID e Casa Digitale del cittadino.

L’iniziativa, che ha coinvolto 6 città metropolitane, Cagliari, Firenze, Milano, Torino, Venezia, oltre a Roma Capitale, è stata un’occasione di condivisione di buone pratiche e di concreto sviluppo di proposte operative sui due macrotemi al centro dei lavori.

Da un lato è emersa la priorità di velocizzare l’adozione del Sistema Pubblico di Identità Digitale da parte dei Comuni e aumentarne la diffusione tra i cittadini anche attraverso i nuovi istituti di partecipazione, dall’altro l’urgenza di definire un percorso di coprogettazione della Casa digitale del cittadino che tenga conto delle specificità locali nell’ambito del più ampio quadro nazionale.

“Da nord a sud del nostro Paese esistono numerose esperienze, competenze, soluzioni di innovazione digitale da condividere tra le Pubbliche Amministrazioni – dichiara l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano – Quello di oggi vuole essere l’avvio di un gruppo di lavoro in cui è centrale la collaborazione tra i Comuni e il raccordo con le Autorità che a livello nazionale hanno il compito di attuare l’Agenda Digitale. Roma vuole e può diventare laboratorio nazionale per la trasformazione digitale”.

Oltre alle amministrazioni locali, infatti, hanno partecipato all’incontro anche il Direttore Generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, rappresentanti del Team per la Trasformazione Digitale istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Dipartimento della Funzione Pubblica, la Regione Lazio, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here