Inzaghi: “Dobbiamo dare seguito a questo bellissimo momento”

Inzaghi: "Dobbiamo dar seguito a questo bellissimo momento, dobbiamo parlare poco e andare al sodo"


Dopo la vittoria nel posticipo di lunedì contro il Torino, la Lazio di Simone Inzaghi si prepara per la sfida contro il Cagliari al Sant’Elia. I sardi, dopo gli ultimi risultati negativi vanno alla ricerca del riscatto, dall’altra c’è la squadra capitolina che non può permettersi distrazioni e deve tirare dritto verso la vittoria.

“Stiamo vivendo un buonissimo periodo. Adesso veniamo da una striscia importante, ma vogliamo continuarla, sapendo che domani affronteremo una squadra che soprattutto in casa è molto insidiosa. Rivedrò con piacere l’allenatore del Cagliari perché per me è stato importante da giocatore. Rastelli, Stroppa e altri mi hanno aiutato tanto e so che lo rivedrò con piacere. Lui è un allenatore molto preparato e quest’anno non l’ha mai fatta stare nelle ultime prestazioni. Dovremo fare la gara giusta, avere la concentrazione giusta perché non sarà semplice”.

GRUPPO – “Diciamo che personalmente la cosa che mi fan ben sperare è che ho una squadra che cambia modulo, spesso interpreti, e quelli chiamati in causa fanno sempre bene. Sappiamo che domani dovremo fare la partita giusta perché l’approccio sarà importante”.

SALTO DI QUALITÀ – “Inter-Lazio ci ha dato grandissima autostima perché abbiamo battuto una squadra importante e costruita bene. Al di là di quella partita ero fiducioso perché la squadra mi seguiva e voleva migliorarsi”.

INFORTUNATI – “Non partiranno Marchetti e Bastos, che ha avuto un leggero risentimento. Abbiamo deciso di non rischiarlo. Per quanto riguarda Felipe Anderson, ha avuto una vescica sotto a un piede e abbiamo preferito non rischiarlo in allenamento e penso che domani giocherà. Gli infortunati di lunedì sono tutti recuperabili”.

NAZIONALE – “I giocatori dovranno gestire le loro forze. Eravamo in un buon momento fisico, ma so che ci tengono e personalmente sono contento di darli alle loro nazionali che stanno bene fisicamente e mentalmente”.

CAGLIARI – “Dobbiamo dar seguito a questo bellissimo momento, dobbiamo parlare poco e andare al sodo. Siamo stati bravi a gestire questi momenti, sappiamo che mancano 10 partite e che nessuno ci regala niente. Contro la Fiorentina non meritava la sconfitta, dovremo fare una gara tosta”.

RISULTATI – “Mi fa felice perché oltre i risultati penso che sviluppiamo un buonissimo calcio. I ragazzi sono molto disponibili, la domenica riportano quello che prepariamo durante la settimana. Dall’inizio ero fiducioso, ma l’insidia sta dietro l’angolo e la principale per noi adesso è il cagliari. Dovremo avere corsa e determinazione”.

NAPOLI – “Adesso partita per partita. Sappiamo che abbiamo due trasferte non semplici, ma adesso la nostra testa è al Cagliari”.

KEITA – “Lui è un valore aggiunto, un ragazzo che è pienamente dentro il progetto, che ha fatto 8 gol, assist, che ha perso delle gare per la Coppa d’Africa e poteva già stare in doppia cifra. Deve continuare così, deve continuare a divertirsi. All’esterno può creare chiacchiere, ma dentro è sempre positivo. Sono contento di Keita e lo sono degli altri”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here