Pallotta: “Pensiamo a noi stessi. Spalletti? Mi piacerebbe che restasse”

Pallotta: "Dobbiamo pensare a noi stessi, abbiamo una squadra in grado di farlo ed è positivo avere aumentato il nostro vantaggio su Lazio e Inter"


Prima la sofferenza, poi la gioia e il 3-1 finale contro il Sassuolo. La Roma prova ad archiviare l’eliminazione dall’Europa League con la vittoria in campionato e nel post partita è stato il presidente Pallotta, arrivato in città in settimana per portare avanti gli incontri istituzionali riguardanti il progetto dello stadio, a parlare della prestazione della sua squadra:

“Dobbiamo pensare a noi stessi, abbiamo una squadra in grado di farlo ed è positivo avere aumentato il nostro vantaggio su Lazio e Inter. Il Napoli sta giocando molto bene. Dobbiamo pensare a noi stessi e saremo di nuovo in Champions League”.

OBIETTIVO – “Il nostro obiettivo era di tornare con continuità nella massima competizione europea. Quest’anno avevamo la possibilità di entrarci ma un paio di cartellini rossi ci hanno complicato le cose contro il Porto. Quest’anno siamo di nuovo sulla strada giusta per rientrarci”.

SPALLETTI – “Luciano l’ho visto oggi a Trigoria, ci ho passato del tempo anche qui nel pre partita e lo vedrò ancora. Ho un grande rapporto con lui, la decisione spetta a lui ma mi piacerebbe che restasse. Penso che lui stia andando alla grande, si vede a livello di strategie, di tattica, da come la squadra gioca bene. Abbiamo tante alternative e non sono tanti gli allenatori che riescono a ragionare in questo modo”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here