Trasferirsi all’estero con l’amico a 4 zampe: i consigli per non impazzire


Trasferirsi all’estero? Un’operazione davvero stressante, che spesso nasconde insidie e nervosismi ad ogni angolo. La situazione, poi, si fa più complicata quando il trasferimento include anche la presenza di un cane: l’animale soffre tantissimo i cambiamenti, dato che è particolarmente abitudinario, ed un trasloco in corso potrebbe portare anche lui a soffrire di stress, rendendo questo momento ancora più complesso da affrontare. In che modo è dunque meglio trasferirsi all’estero con il proprio amico a 4 zampe? Vediamo insieme tutti i migliori consigli per non impazzire.

Uno dei modi migliori per trasferire all’estero un cane, è rivolgersi alle società specializzate per questa missione. Contattando una società che si occupa del trasporto di animali all’estero, potrete contare su una serie di innegabili vantaggi, riguardanti soprattutto lo stato di salute dell’animale e gli impegni burocratici. Ad esempio, tutte le pratiche doganali ed i documenti verranno preparati dalla stessa società, e potrete anche contare su una pensione per lui nel caso doveste partire in momenti diversi. Ma la cosa più importante è che potrete contare sull’appoggio di un team di professionisti, che saprà come rendere più piacevole il viaggio del vostro fedele amico, mettendolo a suo agio e garantendogli il giusto comfort.

Traslocare all’estero significa anche e soprattutto abbandonare le nostre routine quotidiane, come ad esempio le uscite con gli amici di una vita ed i pranzi in famiglia. Lo stesso discorso, però, può essere applicato al cane: anche lui ha le sue abitudini e – proprio come voi – non ama abbandonarle tutte d’un fiato. Per questo motivo, uno dei migliori consigli è “traslocare” anche quelle, ovvero mantenendo gli stessi giochini o gli strumenti che avete da sempre utilizzato per provvedere a lui, come ad esempio la ciotola per l’acqua e per il cibo. Inoltre, durante le operazioni preliminari del trasloco cercate sempre di non abbandonarlo: garantitegli qualche coccola e vedrete che riuscirete a renderlo meno nervoso.

Quando portate il vostro cane nella nuova casa, fategli trovare uno spazio tutto per lui, per garantirgli un luogo dove rifugiarsi per smaltire lo stress dei cambiamenti. E non rinunciate mai alle passeggiate quotidiane, perché serviranno al cucciolo per permettergli di sfogare tutte le sue energie represse, per prendere confidenza con i dintorni e per cominciare a spargere i propri odori, fondamentali per delimitare il territorio, per farlo sentire più a suo agio nel nuovo quartiere. Infine, durante le prime passeggiate è sempre buona norma variare i percorsi e cambiare le strade: in questo modo stuzzicherete la sua curiosità, lo terrete impegnato e gli consentirete di farsi un’idea molto precisa dell’ubicazione della nuova casa.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here