“Voce di donna” al Brancaccino


19/03/2017 – Da giovedì a sabato, all’interno del ciclo “Una stanza tutta per lei”, Melania Giglio mette in scena e interpreta, al teatro Brancaccino, lo spettacolo “Voce di donna”.

Il monologo vede come protagonista una donna, vestita con un enorme abito da sposa che occupa quasi tutto il palco. E’ una sposa che nessuno ha voluto, incerta della sua stessa esistenza.

Lo spettacolo è il racconto della sua vita, a partire dall’infanzia, di cui ricorda poco. Un periodo della sua esistenza, in cui il tempo non ha molto valore, ma è scandito dalla presenza di sua madre e di sua nonna. La protagonista, ricorda solo il suono delle donne che l’hanno formata, tutto il resto è come scomparso.

La storia raccontata sul palco, è una storia fatta di vittorie e sconfitte, gioie e dolori. Comune a molte donne. La particolarità, però, sta nel suo modo di percepire il mondo, del tutto personale, rispetto agli altri. Per lei solo il suono, le voci, la musica danno un senso agli eventi. Solo il suono riesce a placare la sua anima, e mette ordine in un universo che altrimenti sarebbe percepito come caos.

L’ordine si manifesta attraverso il canto, il mondo che la circonda, vuoto e solitario, diventa popolato dalla musica, attraverso le voci delle donne che hanno dato un volto ai suoi fantasmi interiori. Attraverso questo canto, viene guidata e riesce persino a raccontarci quell’assurdo susseguirsi di ore che qualche sprovveduto si ostina a chiamare vita.

Il costo del biglietto per assistere allo spettacolo è di 15,50 euro.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here