Casapound e i residenti del Municipio XV in piazza contro il centro d’accoglienza

15/04/2017 – I militanti di Casapound e tanti residenti del quartiere del Municipio XV, hanno protestato nel complesso di Casa e Campi, a La Giustiniana, contro la realizzazione di una struttura di accoglienza dei migranti nel loro quartiere.

La struttura predisposta ad ospitare i richiedenti asilo è la “Casa per ferieSan Gabriele di via Trionfale 12840, una struttura gestita dall’Istituto dei Fratelli di San Gabriele, da 34 camere immersa in un parco tra Municipio XIV e XV.

Ciò che preoccupa i rappresentanti di Casapound, è il rischio che il quartiere venga abbandonato al degrado dalle istituzioni, e che quindi diventi una zona franca in cui il livello di sicurezza si possa abbassare in modo preoccupante.

“Sono qui per difendere i cittadini italiani. Siamo in presenza di un’invasione fuori controllo, agevolata dalle presunte organizzazioni umanitarie – ha dichiarato il senatore di Forza Italia, Fancesco Aracri – noi come Nazione non ce la facciamo più né sotto il profilo economico né sotto quello sociale. In questa zona già ci sono campi rom, centri di accoglienza e delinquenza: ora un edificio gestito da religiosi, con seimila metri quadri tra parco e mini appartamenti, viene dato ad una cooperativa per ospitare circa 200 immigrati. Una struttura tra le altre cose che non ha nemmeno l’allaccio in fogna ma i pozzi neri”.

Nel corteo erano presenti anche molti residenti che volevano capire meglio quel che potrebbe accadere nel quartiere. “Questo è un quartiere con tante famiglie giovani, tantissimi bambini:sappiamo bene le difficoltà alle quali andremo incontro se questo centro di accoglienza aprirà. Non si tratta di rifugiati e persone che scappano dalla guerra – hanno aggiunto due mamme – ma arriverà di tutto. C’è da chiedersi poi che cosa faranno queste persone tutto il giorno in un quartiere residenziale”.

Una questione, quella del probabile centro di accoglienza sulla Trionfale, ancora tutta da definire ma sulla quale i manifestanti non vogliono prendere tempo “Questa cosa allora la dobbiamo risolvere subito” – ha detto Antonini chiamando a raccolta la cittadinanza, non solo quella di Case e Campi, ma anche Trionfale e Ottavia.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here