La Sirenetta, la pubblicazione avvenne il 7 aprile 1837

Era il 7 aprile 1837 quando Hans Christian Andersen pubblicò “La Sirenetta”, una delle sue opere più famose e una delle fiabe più apprezzate a livello internazionale, tanto che la storia è stata ripresa molte volte a teatro, al cinema e nel balletto.

La fiaba narra la storia della Sirenetta che vive sul fondo del mare e che, come ogni sirena, compiuti i 15 anni ha la possibilità di nuotare fino a vedere la terra. Proprio in quell’occasione vede una nave capitanata da un principe del quale si innamora che naufraga a causa di una tempesta e lei stessa salva il principe. Il racconto di Andersen è ben diverso da quello raccontato nel film d’animazione targato Disney e, infatti, nel primo caso la Sirenetta pattuisce con la strega del mare di restare umana un intero anno, ma in cambio si prende la sua lingua e le rende doloroso anche il solo camminare. Nell’arco di quell’anno la Sirenetta deve far innamorare di sé il principe e sposarlo e se così non fosse sarà condannata a diventare schiuma di mare. Una sola alternativa le permetterà di tornare sirena: uccidere il principe con il coltello datole dalla strega, personaggio che nella storia resta neutrale. Lei si rifiuta di uccidere l’uomo che ha imparato ad amare e si rassegna alla morte, ma viene salvata dagli spiriti dell’aria, che le promettono l’anima che lei tanto voleva e che non aveva da creatura marina.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here