Lazio-Napoli 0-3, i partenopei blindano il terzo posto

Brutta battuta d'arresto della Lazio che nel posticipo casalingo contro il Napoli subisce il tris. E il terzo posto è ormai un miraggio


Chiuso il capitolo Coppa Italia con il passaggio del turno nella semifinale contro la Roma, la Lazio torna a pensare al campionato e alla partita casalinga contro il Napoli che sa di spareggio Champions. Inzaghi, come sempre, vuole la massima concentrazione, ma deve anche rinunciare a tre uomini importanti come De Vrij, Biglia e Lulic.

È il Napoli a cercare subito il possesso palla e la gestione della partita, ma la Lazio è la squadra che crea la prima occasione da gol con Milinkovic-Savic che riceve il pallone da Felipe Anderson, tira, colpisce Koulibaly e quest’ultimo rischia l’autogol con la sua deviazione. I padroni di casa lasciano l’iniziativa agli avversari e, come fatto già nei due derby di Coppa Italia, ma stavolta l’assenza del capitano a centrocampo si fa sentire e, infatti, appare evidente la sofferenza in fase di impostazione e sulle verticalizzazioni. Partita lenta e priva di emozioni fino al 25′ quando una fiammata partenopea porta Callejon a ribattere il pallone in rete sull’assist di Hamsik che supera anche Strakosha. La spinta del Napoli si fa più costante, la Lazio soffre e non riesce a ripartire e quando può farlo non sfrutta le occasioni. Finale più vivo: prima Immobile si porta a spasso Reina fuori dall’area di rigore ed egoisticamente cerca il gol spettacolare al posto di servire i compagni squadra, poi Insigne si divora il gol del 2-0 a tu per tu con il portiere biancoceleste.

Parte meglio il Napoli nel secondo tempo e la Lazio subisce subisce subito la sua iniziativa, tanto che dopo appena 3′ di gioco Hamsik chiama in causa Strakosha su tiro dalla distanza e poco dopo non arriva per un soffio su un pallone da ribattere a rete. Il gol del raddoppio, però, non tarda e porta il nome di Insigne, che anticipa il portiere avversario (male la sua uscita visto che resta si ferma a metà, ndr) e mette la palla nel sacco con la suola. Reagisce la Lazio e Keita, appena entrato in campo, è subito protagonista: il giovane biancoceleste arriva in area di rigore, tenta il servizio per Immobile e poi l’azione prosegue ma senza grande fortuna. La squadra di Simone Inzaghi cerca il gol in grado di riaprire la gara e la squadra di Sarri, forte del doppio vantaggio, gestisce. I primi si rendono pericolosi con Milinkovic-Savic e soprattutto con Keita, giocatore in grado di spostare gli equilibri e di creare la superiorità numerica che è sempre mancata nei primi 45′ di gioco. Il Napoli è alle corde, i biancocelesti si rendono pericolosi con i tiri di Keita, che cerca il gol di precisione, Patric, che si vede deviare il pallone sulla linea da Insigne e Hoedt. La stanchezza non porta il Napoli a cedere il passo e il momento di sofferenza passa, anche perché è la stessa Lazio a cedere e a non credere più nella rimonta, che di fatto non avviene. Anzi, in pieno recupero è proprio il Napoli a calare il tris con Insigne, che realizza la sua doppietta.

Formazioni ufficiali e tabellino

Serie A TIM, 31^ Giornata

Stadio Olimpico di Roma

Domenica 9 aprile 2017, ore 20:45

Lazio-Napoli 0-3

Marcatori: 26′ Callejon (N), 51′, 92′ Insigne (N)

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Bastos (52′ Hoedt), Wallace, Radu; Basta (59′ Patric), Parolo, Murgia (51′ Keita), Lukaku; Felipe Anderson, Milinkovic; Immobile. A disp. Vargic, Adamonis, Crecco, Cardoselli, Lombardi, Luis Alberto, Tounkara, Djordjevic.All. Simone Inzaghi

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik (79’Rog); Callejon (74′ Zielinski), Mertens (83′ Milik), Insigne. A disp. Rafael, Sepe, Chiriches, Maggio, Maksimovic, Ghoulam, Diawara, Leandrinho, Pavoletti. All. Maurizio Sarri

Arbitro: Irrati (sez. Pistoia).
Ass: Meli-Crispo.
IV: Passeri.
Add: Mazzoleni-Calvarese

Ammoniti: 20′ Bastos (L), 54′ Milinkovic (L), 74′ Allan (N), 85′ Zielinski (N), 86’Hysaj (N), 89′ Patric (L).

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here