Nasce G.ECO, progetto didattico per sensibilizzare le nuove generazioni sul tema ambientale


14/05/2017 – Parte in questi giorni il progetto di didattica ed educazione ambientale denominato “G.ECO. – Generazioni ECOsostenibili”. Un percorso sperimentale organizzato dalla Comunità Montana in collaborazione con l’associazione Latium Volcano e rivolto agli studenti delle scuole primarie del territorio che hanno immediatamente aderito all’iniziativa. Le scuole coinvolte sono Frascati I, Gallicano nel Lazio, “G. Garibaldi” di Genazzano, il “San Nilo” di Grottaferrata e San Cesareo.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di far apprendere alle nuove generazioni le buone pratiche della differenziata in modo che questa possa diventare uno stile di vita e una metodologia comportamentale, partendo dalla scuola fino ad arrivare all’interno delle famiglie in ogni momento e istante della quotidianità.

“La raccolta differenziata – dichiara l’Assessore Francesca Cenci – rappresenta l’unico metodo sostenibile per un trattamento adeguato dei rifiuti, una buona pratica che se portata avanti correttamente dalle comunità permetterà in futuro una maggiore tutela dell’ambiente e della salute”.

“L’educazione ambientale – spiega il Presidente Pucci – assume oggi un’importanza fondamentale soprattutto per gli alunni che frequentano la scuola primaria, che possono, attraverso questo tipo di attività, incrementare la conoscenza individuale e sviluppare quella sensibilità necessaria per rispettare l’ambiente e le sue risorse”.

I laboratori si articoleranno in diverse fasi e coinvolgeranno molteplici attività.

La prima attività ludico – didattica, sarà il Riciclone. I concetti di una corretta raccolta differenziata, verranno affrontati attraverso spiegazioni seguite da giochi a tema.

Con la fase del Riciclo Creativo, verrà riusata la carta per produrne dell’altra riciclata da riutilizzare in attività scolastiche, nei lavoretti e perché no per creare un taccuino del naturalista.

Con il Mondo della Plastica, partendo dal riutilizzo di bottiglie, bottigliette, tappi ed altri materiali in plastica, si potranno creare oggetti utili nel quotidiano.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here