Roma TPL, Meleo: “Non rispettati gli impegni”. Convocati vertici aziendali

Martedì prossimo si svolgerà il Consiglio Straordinario sulla situazione della Roma TPL


Continuano i problemi che affliggono i lavoratori di Roma TPL e a parlare di una situazione ormai intollerabile è stata Linda Meleo, assessore alla Città in Movimento, che ha rivolto parole dure nei confronti dell’azienda che gestisce il trasporto pubblico nella periferia romana:

“È inaccettabile l’atteggiamento di Roma Tpl, che non sta rispettando gli impegni presi, provocando così forti difficoltà per i lavoratori, ancora in attesa di ricevere i loro stipendi, e per i cittadini, a livello di ripercussioni sul servizio. Da parte nostra manteniamo alta l’attenzione sul tema: abbiamo provveduto alla determina per il pagamento delle fatture. Abbiamo inoltre inviato all’azienda una richiesta per avere l’elenco dei nominativi, le buste paga e gli Iban dei dipendenti, ma ancora non ci sono stati forniti i dettagli in merito, nonostante i nostri ripetuti solleciti.

Si tratta di comportamenti non tollerabili, di fronte ai quali proseguiamo con senso di responsabilità nel nostro sforzo per trovare una soluzione alternativa per garantire gli stipendi e andare incontro alla difficile situazione in cui si trovano i lavoratori e le loro famiglie. Tutela del lavoro, rispetto delle regole ed efficienza del servizio sono i cardini su cui ci stiamo muovendo nella nostra azione, che deve tener conto anche di quanto abbiamo ereditato dalle passate amministrazioni. Vogliamo che venga riconosciuto il diritto alla retribuzione per chi lavora e continueremo a impegnarci per questo”.

Proprio per fare luce sulla questione, martedì prossimo si svolgerà il Consiglio Straordinario sulla situazione della Roma TPL e il Comune, come reso noto da Marcello De Vito, ha richiesto la presenza dei vertici “affinché vengano a riferire e fornire ogni informazione utile sulla situazione, in particolare sul tema del mancato pagamento degli stipendi dei lavoratori”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here