Spalletti: “Secondo posto traguardo importantissimo. Futuro? A breve si saprà”

Spalletti: "Ritengo di avere allenato una squadra forte, che a volte ha avuto momenti di difficoltà, ma abbiamo sempre spinto sull'acceleratore"


La Roma vince ed entra di diritto nella fase a gironi della Champions League della prossima stagione, ma l’attenzione è stata rivolta tutta a Francesco Totti, omaggiato prima, durante e dopo la partita. Nel post partita, dopo i saluti del capitano, Spalletti è intervenuto in conferenza stampa:

Quando alleni una squadra come la Roma devi pensare all’obiettivo della vittoria sempre e a volte il secondo posto, da parte di qualcuno, non è accettabile, ma questo secondo posto è un grande traguardo. Questo traguardo ce lo siamo dovuti andare a prendere e, oggi in particolare, la squadra ha meriti infiniti per come si è sviluppata la partita”.

FUTURO –Il mio futuro? Faremo con la società un meeting di chiusura e dopo che ci saremo parlati chiarirò la mia posizione. Lo faremo il prima possibile, perché è giusto che si sappia”.

TOTTI –Incredibile. Stavano piangendo tutti, era impossibile non venire trasportato da e in questa emozione generale. Se Francesco decidesse di smettere, come penso abbia deciso di fare, sarebbe una perdita da colmare: ottavo re di Roma è poco, è più un imperatore”.

RIMPIANTI –Sono sempre stato abbastanza coerente: ritengo di avere allenato una squadra forte, che a volte ha avuto momenti di difficoltà, ma abbiamo sempre spinto sull’acceleratore. Abbiamo lavorato in maniera seria”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here