Tanti auguri Stefano Tacconi. L’ex calciatore è nato il 13 maggio 1957


Portiere e capitano della Juventus dal 1983 al 1992, Stefano Tacconi è nato a Perugia il 13 magio 1957 ed è calcisticamente cresciuto nello Spoleto. Da lì iniziò il suo percorso per arrivare nel calcio dei grandi e a notarlo fu l’Inter, che decise di inserirlo nelle giovanili, salvo poi girarlo in prestito proprio allo Spoleto, poi alla Pro Patria e al Livorno. I nerazzurri non credettero in lui e alla fine lo cedettero a titolo definitivo alla Sambenedettese, squadra che militava in Serie B.

L’esordio in Serie A avvenne all’alba degli anni Ottanta con la maglia dell’Avellino, che indossò per tre anni prima di venire acquistato dalla Juventus, all’epoca alla ricerca di un portiere in grado di sostituire Dino Zoff, che gli fece da preparatore e poi da allenatore. Con le sue parate contribuì immediatamente alla conquista di campionato e Coppa Italia, ma alcune disattenzioni nel corso della seconda stagione lo portarono a diventare la riserva di Bodini e a riprendersi i pali solo in occasione della vittoria della Coppa dei Campioni ricordata a causa della strage dell’Heysel.

Non lasciò più il posto da titolare, indossò la fascia da capitano e alzò diversi trofei al cielo fino all’arrivo di Angelo Peruzzi.

Passò al Genoa, ma l’esperienza fu tutt’altro che entusiasmante e terminò con la rescissione del contratto e il primo ritiro.

Sposato due volte, dalla seconda moglie ha avuto quattro figli. Appesi gli scarpini al chiodo prese il diploma alberghiero e si gettò nel mondo della ristorazione, non abbandonando però il calcio visto che nel 2008 giocò in Prima Categoria con l’Arquata.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here