La truffa delle case vacanza per animali, attenzione alle richieste di soldi

L’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) ha lanciato un allarme piuttosto serio che riguarda una truffa piuttosto in voga nelle ultime settimane. Le regioni maggiormente a rischio sono il Veneto, la Sicilia e la Puglia, ma il raggiro potrebbe essere registrato in qualsiasi parte d’Italia.

In base alle segnalazioni ricevute, le truffe riguardano alcune case da affittare online per le vacanze estive, il tutto a prezzi davvero concorrenziali. Si tratta di abitazioni che presentano spazi attrezzati per accogliere cani e gatti, ma ben 270 famiglie sono cadute nella trappola di quelle che alla fine sono soltanto delle “case fantasma”.

Come funziona la truffa? Gli annunci propongono appartamenti e porzioni di villa, subito dopo agli acquirenti vengono chiesti anticipi compresi tra 200 e 400 euro per una settimana di vacanza.

Una volta ricevuti i soldi, i truffatori spariscono senza troppi complimenti e finora sono riusciti a raccogliere qualcosa come 80 mila euro. In caso di sospetto, bisogna denunciare tutto alle forze dell’ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here