Pallotta: “Spalletti mi ha salvato. Entro una settimana il nuovo allenatore”

Pallotta: "Spalletti uomo complicato, ma genio. Totti? Ha davanti a sé due strade, fossi in lui ora andrei al mare"


James Pallota racconta il mondo Roma a tutto tondo al termine della stagione. Il presidente giallorosso è intervenuto ai microfoni di “SiriusXM”, emittente di New York alla quale ha parlato di Totti, di Spalletti, del nuovo allenatore, di Monchi, del mercato estivo e del tanto atteso stadio di proprietà:

“Visto che Totti ha questa grande reputazione potrebbe cercare di trarne il massimo vantaggio, può essere un ottimo ‘ambasciatore’ di brand nostri partner e fare un sacco di soldi per se stesso con sponsorizzazioni e pubblicità varie in tutto il mondo. Francesco ha davanti a sè due strade, quella tecnica nel calcio perché ha un contratto di sei anni con noi e l’altra da ‘ambasciatore’, che è ciò che farei io. Ma credo che ora non lo sappia nemmeno lui, perché per 25 anni ha fatto solo questo. Lui sapeva che non avrebbe giocato molto, io gliel’ho detto. Avevamo pensato di fare come il ‘Kobe Bryant Tour’, e qualcosa c’è stato. Infatti il pubblico di Milano gli ha tributato un grande saluto, e lo hanno fatto perfino quelli della Lazio”.

SPALLETTI –Un uomo molto complicato, ma anche un genio, e un tipo molto creativo. Io non l’ho mai criticato, perché mi ha salvato il c…o l’anno scorso e quest’anno. Sapevamo da un po’ di tempo che se ne sarebbe andato”.

ALLENATORE –Stiamo parlando con un paio di ragazzi, c’è stata qualche complicazione ma entro una settimana pensiamo di dare l’annuncio”.

MONCHI –Siamo fortunati che abbia scelto noi, aveva offerte più ricche della nostra e se ci ha scelto vuol dire che crede nel progetto”.

SALAH E SZCZESNY –Salah al Liverpool? Per ora non c’è niente. Continuano a farci offerte per molti giocatori, e se dessimo retta a tutti partirebbero i tre quarti della nostra rosa. Ora vedremo cosa fare. Szczesny mi ha detto che vorrebbe rimanere con noi e dopo l’ultima partita l’hanno fatto anche alcuni di quelli che pensavo volessero andarsene”.

ACQUISTI –Ci servono 4 o 5 rinforzi di peso, perché faremo anche la Champions. In questa stagione ci hanno penalizzato gli infortuni, specie nel reparto difensivo. Quello di Florenzi ci è costato almeno 4 punti. E poi non avevamo abbastanza profondità in attacco: Dzeko ha segnato 39 gol ma se si fosse infortunato”.

STADIO –Lo stadio? Ne abbiamo davvero bisogno, e al 99% sono ottimista, abbiamo fatto così tanti incontri… A Roma tutti, a parte Lotito, vogliono questo stadio. Il 15 o 20 giugno dovremmo avere notizie, il progetto è cambiato. Se non cominceremo a farlo entro 26-28 mesi i sarà un nuovo proprietario”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here