De Rossi: “Stiamo provando ad avvicinarci alla Juve”

De Rossi: "Scudetto? Proveremo a fare del mostro meglio, se ci avviciniamo sempre di più a loro vuol dire che stiamo facendo qualcosa di grande"


Parole da capitano quelle di Daniele De Rossi, che a Boston è stato protagonista di un evento insieme al presidente Pallotta e a Paolo Maldini. Tra una settimana i giallorossi sfideranno i campioni d’Italia e per il centrocampista la sfida, seppur sia un’amichevole, non va presa sottogamba:

“È una partita importante, che nella nostra città più che a Torino porta molta pressione. Probabilmente per un amichevole l’atmosfera sarà diversa ma vogliamo preparare bene la prossima stagione, contro di loro sarà partita vera. Difficoltà maggiore nell’affrontarli? Sono organizzati in ogni reparto, è davvero difficile segnare contro di loro, sono fortissimi in difesa. Sanno quello che devono fare per non prendere gol”.

SU TOTTI – “Ho trascorso tutta la mia carriera da calciatore sempre assieme a lui, non so come sarà il mio futuro senza di lui. È qualcosa di diverso ma dovremo andare avanti. Ci mancherà, ci sentiamo ancora continuamente, lo faccio per non lo lasciarlo solo… Sarà diverso senza di lui, ma nulla di problematico, non lo dimenticheremo”.

LA SERIE A – “Quando ho iniziato a giocare in Serie A il livello del campionato era alto e qui al mio fianco (indica Maldini, ndr) ne abbiamo un esempio. Ma si può trovare molta qualità anche adesso, cìè crescita”.

SCUDETTO – “Felice se vincesse il Napoli? Assolutamente no. Spero che continuino a vincere finché muoio, perché se perdono voglio essere io a vincere. È davvero dura competere con loro, hanno dimostrato di essere un grande gruppo. Noi proveremo a fare del mostro meglio, se ci avviciniamo sempre di più a loro vuol dire che stiamo facendo qualcosa di grande. Posso provarci per un altro paio di anni”.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here