Coni Lazio e Miur sottoscrivono protocollo per promozione attività sportive

Roma Capitale, Coni Lazio e Miur sottoscrivono protocollo per promozione attività sportive in strutture scolastiche


Programmare, promuovere e rafforzare i percorsi educativi, formativi e sportivi sul territorio di Roma Capitale, valorizzando la funzione delle scuole. Con questo obiettivo l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità SolidaleLaura Baldassarre e l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Daniele Frongia hanno siglato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) – Ufficio scolastico Regionale Lazio e con il Coni Lazio, oggi in Campidoglio, un protocollo d’intesa della durata triennale che avvia la creazione di una rete inter-istituzionale a sostegno dell’attività motoria e sportiva di tutta la popolazione scolastica con particolare attenzione alla prevenzione, all’integrazione, al recupero e all’ampliamento della pratica delle fasce deboli.

Verrà quindi incentivata la costituzione di tavoli territoriali presso le sedi dei Municipi per la pianificazione di attività motorie e sportive, soprattutto tramite il confronto tra associazioni e istituzioni scolastiche. L’obiettivo complessivo risiede, infatti, nel potenziamento dell’educazione fisica, con un’offerta sempre più forte.

I tre sottoscrittori condividono l’importanza di rendere gli istituti realmente aperti al territorio, diffondendo la pratica dello sport,contrastando l’abbandono scolastico e assicurando l’inclusione delle fasce più deboli della popolazione. Occorre quindi sviluppare esperienze di collaborazione con le associazioni sportive, in sinergia con i Municipi, per la gestione degli spazi scolastici.

Saranno ampliate le iniziative di formazione e aggiornamento degli operatori finalizzate alla qualificazione e allo sviluppo dei servizi, delle attività di monitoraggio e della valutazione degli interventi attivati che beneficeranno dell’estensione dell’apertura delle scuole. In particolare saranno prodotte apposite Linee guida per la regolamentazione dell’utilizzo delle palestre in orario extrascolastico. Altro asse del protocollo sarà la ricerca di un’omogeneità territoriale dell’offerta, che sia garantita dall’elaborazione di un piano dettagliato di utilizzo degli edifici e delle attrezzature sportive.

Verrà istituito l’Osservatorio Sportivo Scolastico, a livello centrale e municipale, con il compito di programmare ed organizzare attività coerenti con le finalità e gli obiettivi del progetto nazionale previsto dal Miur. Particolare attenzione sarà, inoltre, dedicata all’approfondimento delle tematiche sulla partecipazione degli alunni disabili all’attività motoria e sportiva.

Il protocollo consente di mettere a sistema il contributo delle istituzioni e di tutte le realtà virtuose presenti sui territori, in modo da valorizzare il ruolo degli istituti come presidi a sostegno delle fragilità e favorendo percorsi di aggregazione e socializzazione in grado di arginare abbandono e dispersione scolastica. Un’iniziativa che si inserisce pienamente nel percorso, già in atto, finalizzato ad assicurare l’apertura delle scuole nell’arco di tutta la giornata”, sottolinea l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.

Grazie alla creazione di questa nuova cabina di regia tra Miur – Usr Lazio, Coni Lazio e Roma Capitale le palestre scolastiche avranno sempre più un ruolo di aggregazione sociale per la cittadinanza e saranno centrali nella promozione di attività sportive e culturali per adulti e ragazzi.  Questo è un passo che porterà risultati concreti sul territorio e ne siamo orgogliosi” dichiara Daniele Frongia.

Quando parliamo di attività motoria e di sport di base sicuramente dobbiamo pensare alle palestre scolastiche. Quindi quale migliore occasione che le istituzioni preposte possano operare insieme per far crescere la cultura dello sport” afferma il presidente del Coni Lazio, Riccardo Viola.

 “L’obiettivo dell’intesa è quello di riconoscere alla scuola dell’autonomia, la sua centralità in un patto di collaborazione che deve saper delineare strategie capaci di investire sul protagonismo e la diversità dello studente e che devono tradursi in azioni concrete ed interventi integrati. L’Usr Lazio si porrà in un’ottica di raccordo e di coordinamento, insieme agli altri soggetti coinvolti, per promuovere il benessere e il successo formativo dei nostri ragazzi”, spiega il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Gildo De Angelis.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here