iOS e MacOS sono a rischio, Apple conferma la falla nei processori

ROMA – Dopo l’iniziale silenzio, Apple conferma la falla nei processori. Il caso vulnerabilità dei computer scoppiato ieri. Il problema riscontrato sui microchip montati è reale. Tutti i dispositivi iOS e MacOS sono a rischio. Al momento, però, spiega la società in una nota ufficiale, “non è possibile sapere quale impatto causi sugli utenti”. Il prima possibile, Cupertino rilascerà un nuovo aggiornamento di Safari che sarà in grado di risolvere il problema.

La vera minaccia per milioni di utenti Apple nel mondo è Spectre. Cupertino spiega, infatti, come tutti i dispositivi siano protetti da Meltdown, la prima falla individuata in modo indipendente da tre gruppi di ricercatori (il Politecnico austriaco di Graz, la società tedesca di sicurezza informatica Cerberus e il Project Zero di Google). L’ultimo aggiornamento di MacOs ha permesso di eliminare questa prima minaccia. L’obiettivo è ora creare una “patch” – ovvero mettere una pezza, un cerotto – in grado di chiudere ogni accesso agli eventuali hacker senza minare le prestazioni del dispositivo. Una soluzione appoggiata anche da Intel che, finora, ha minimizzato il problema.

Fonte: Dire.it

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here